Il Giornale dell\ ilgiornaledellarte.comwww.allemandi.com

Mostre


Martina Franca, l'arte contemporanea ritorna nel trullo

Eli Acheson Elmassry, Discord-Collapse of Mum, 2014, video

Martina Franca (Taranto). Il 24 e il 25 giugno ritorna, nel cuore della Valle d’Itria, Trullo 227, che porta per la seconda volta l’arte contemporanea in un trullo.
L’interessante progetto espositivo, a cura di Graziella Melania Geraci e Shazar Gallery, permetterà al pubblico, in un contesto ambientale e architettonico unico, di confrontarsi, anche grazie a seminari e incontri con operatori del settore che si terranno dopo la mostra (AperiArte), con le ultime tendenze dei linguaggi visivi contemporanei. TRULLO 227_Natura e artificio, questo è il titolo della seconda edizione, vedrà quest’anno quattordici artisti nazionali e internazionali (Giovanni Battimiello, Italia; Monica Biancardi, Italia, Eli Acheson-Elmassry, Galles; Rocco Dubbini, Italia; Mutaz Elemam, Sudan; Valeria Fondi, Italia; Lello Lopez, Italia, Lyuda Kalinichenko [Hoffmann], Russia; Ezia Mitolo, Italia; Giacomo Montanaro, Italia; Stefania Ricci, Italia; Paola Risoli, Italia; Marta Strilchuk, Ucraina; Marialuisa Tadei, Italia) dialogare con l’architettura, interna ed esterna, del Trullo Nicolò, il fulcro dell’intera iniziativa, cercando di reinterpretarne anche la tradizionale semantica degli spazi e delle forme. «Luci, video e installazioni, spiegano i curatori, creeranno un percorso esterno tra i coni e il giardino che circonda la location della mostra mentre all’interno del Trullo Nicolò sorprenderanno le raffinate opere allestite per confrontarsi con le curve e con gli spazi ridotti in un dipanarsi che accentuerà il connubio e il contrasto tra l’artificio e la natura. Quale luogo migliore potrebbe servire da scenario per mettere in mostra l’attualità di argomenti che fanno parte del quotidiano locale e globale?».

Gli artisti lavoreranno dunque su questa labile frontiera che conduce l’uomo contemporaneo a vivere costantemente il turbamento e il conflitto tra le due realtà (naturale e artificiale, appunto), accentuato dallo spinto consumismo della società odierna. In queste dinamiche si collocano le azioni degli artisti: la creatività entra in osmosi con i due mondi (e con gli stati d’animo che essi producono), proponendosi come elemento catalizzatore per ricucire lo strappo.

In questo caso l’arte contemporanea, anche attraverso i diversi materiali impiegati dagli artisti, entra nella carne viva della problematica. In un contesto ambientale in qualche modo arcaico e struggente, un «mondo magico», per dirla con l’antropologo Ernesto de Martino (1908-1965), gli artisti, con le loro opere (foto, installazioni site-specific, dipinti e video), traghetteranno i visitatori in un percorso di conoscenza e riappropriazione di universi latenti.
L’apertura dell’evento si terrà il 24 giugno a partire dalle 18.30 presso il Trullo Nicolò in via Ostuni 227 M, Martina Franca (per info: +39 3475999666; +39 3391532484).

di Massimiliano Cesari, edizione online, 20 giugno 2017


  • Monica Biancardi, RiMembra, 2017, stampa su carta giclée, cm  90 x 60 (x2)
  • Il Trullo Nicolò a Martina Franca
  • Valeria Fondi, Screen feeding, 2013, stampa back light, cm 75x100 edizione di 5 (2)
  • Lyuda Kalinichenko (Hoffmann), 02_#ZebraSelfieSochi, 2015, stampa su carta fotografica, cm 30x30
  • Rocco Dubbini, Termo Land (Square), 2003, stampa fine art, 70x100 cm edizione di 3
  • Ezia Mitolo, UbILVA ed altre scorie-ILVAlore dell'orrore, 2012, dimensioni ambientali

Ricerca


GDA luglio/agosto 2017

Vernissage luglio/agosto 2017

Vedere a ...
Vedere in Trentino Alto Adige 2017

Vedere in Friuli Venezia Giulia 2017

Vedere in Sicilia 2017

Vedere a Venezia e in Veneto 2017


Società Editrice Umberto Allemandi & C. spa - Piazza Emanuele Filiberto, 13/15, 10122 Torino - 011.819.9111 - p.iva 04272580012