Il Giornale dell\ ilgiornaledellarte.comwww.allemandi.com

Mostre


La città inventata di Fogliati

A Palazzo Serbelloni da Sotheby's

Piero Fogliati, Svolazzatore cromocangiante, (1967) 1991, proiettore e schermo ad elica; proiettore: metallo, lenti, filtri colorati, alimentazione 220V; schermo ad elica: motore elettrico, elica bianca in alluminio, alimentazione 220 V

Milano. Aperta il 17 gennaio a Palazzo Serbelloni, sede milanese di Sotheby’s, proseguirà fino al 26 l’esposizione «La città fantastica di Piero Fogliati». L’artista piemontese (1930-2016) ha condotto una ricerca sulle relazioni tra scienza, tecnologia e arte realizzando delle «invenzioni» pensate nella loro interazione con l’ambiente.

Fogliati partecipò a due edizioni della Biennale di Venezia (quelle del 1978 e del 1986). Sue opere sono conservate alla Gam di Torino, al Museion di Bolzano, al Macro di Roma, allo Zkm di Karlsruhe e in collezioni private come la Fondazione Giuliano Gori e la Collezione Panza di Biumo. Le opere presenti in mostra, una dozzina, più una selezione di disegni, coprono trentacinque anni, dal 1967 al 2002.

Sotheby's

da Il Giornale dell'Arte numero 382, gennaio 2018


Ricerca


GDA febbraio 2018

Vernissage febbraio 2018

Vedere a ...
Vedere a Bologna 2018

Vedere a Napoli 2017


Società Editrice Umberto Allemandi & C. spa - Piazza Emanuele Filiberto, 13/15, 10122 Torino - 011.819.9111 - p.iva 04272580012