Il Giornale dell\ ilgiornaledellarte.comwww.allemandi.com

Mostre


Inaugurato il Cabinet d’Arts Graphiques

Rembrandt, Gesù guarisce gli infermi © RMN-Grand Palais (domaine de Chantilly) Michel Urtado

Chantilly (Francia). È molto attesa la mostra del Musée Condé, al castello di Chantilly, perché allestisce opere di Rembrandt mai presentate prima al pubblico. Le 21 acqueforti del grande pittore e incisore olandese (1606-69) provengono dalla collezione di arti grafiche di Henri d’Orléans (1822-97), duca d’Aumale e figlio del re Luigi Filippo, al quale si deve la nascita del Musée Condé. Nel 1884, il duca lasciò infatti in eredità all’Institut de France la sua dimora (il castello di Chantilly) e tutta la sua collezione di dipinti, libri antichi e oggetti d’arte con lo scopo di costituire un nuovo museo, che non ha ancora svelato tutti i suoi segreti.

La mostra «Rembrandt al Musée Condé», dal 27 gennaio al 3 giugno, si tiene nelle sale del nuovo Cabinet d’Arts Graphiques, che ha aperto lo scorso aprile e dove si espone la parte meno nota della collezione del duca d’Aumale, ricca di 5mila stampe e 4mila disegni, con un ampio fondo della scuola nordica. Oltre alle acqueforti, sono allestiti anche disegni attribuiti a Rembrandt e ai suoi allievi.
...
(il testo integrale è disponibile nella versione cartacea)

di Luana De Micco, da Il Giornale dell'Arte numero 382, gennaio 2018


Ricerca


GDA febbraio 2018

Vernissage febbraio 2018

Vedere a ...
Vedere a Bologna 2018

Vedere a Napoli 2017


Società Editrice Umberto Allemandi & C. spa - Piazza Emanuele Filiberto, 13/15, 10122 Torino - 011.819.9111 - p.iva 04272580012