Il Giornale dell\ ilgiornaledellarte.comwww.allemandi.com

Notizie

Giorno per giorno nell'arte | 2 ottobre 2018

Due nuove sale per la Pinacoteca di Brera | L'eredità di Niemeyer in Libano | L'installazione dell'anno alla Tate Modern fa piangere | La giornata in 9 notizie

Vista della sala 37 riallestita alla Pinacoteca di Brera

Milano, due nuove sale per Brera. Con gli ultimi due ambienti «reinaugurati» ieri, sono 38 le sale completamente ridisegnate in tre anni sotto le indicazioni del direttore della Pinacoteca di Brera, James Bradburne. Ciononostante, le ultime indicazioni del ministro dei Beni culturali Alberto Bonisoli mettono in dubbio la sua riconferma fra un anno, alla naturale scadenza del suo incarico. [La Stampa; la Repubblica]

Principio di incendio alla Fenice di Venezia. Per qualche interminabile minuto, dopo l’accensione dell’allarme antincendio ieri al Teatro della Fenice di Venezia, si è temuto di rivivere il disastro del 29 gennaio 1996, quando un incendio doloso distrusse lo storico teatro. Ma l’immediato intervento dei due tecnici in turno ha presto domato le fiamme. [Corriere della Sera]

Per un turismo più ecologico. Paolo Conti ha intervistato il presidente della Quadriennale d’arte di Roma e della Commissione italiana per l’Unesco Franco Bernabè sul tema dell’insostenibilità del turismo di massa. A fronte di un impatto ormai non più tollerabile, Bernabè chiede l’introduzione di nuove regole e il riconoscimento del vincolo che ormai si è creato tra cultura e temi ambientali. [Corriere della Sera]

I segreti più profondi di Roma. «Il Messaggero» dedica una pagina alla Giornata delle Catacombe, istituita dal Vaticano per il prossimo 13 ottobre. Dal Verano alla Nomentana, attraverso cunicoli e basiliche sotterranee saranno visitabili percorsi che normalmente sono chiusi al pubblico. [Il Messaggero]

Se l’arte «è in mano ai pescecani». Intervistato in occasione di una mostra in suo onore alla Pinacoteca Albertina di Torino, il 96enne artista Carlo Guarienti esprime le sue perplessità sul sistema dell’arte contemporanea, ma allo stesso tempo afferma di non voler smettere di dipingere. [Corriere della Sera]


Nel mondo
L’eredità di Niemeyer in Libano. Una pagina di «Le Monde» si occupa dell’edificio della fiera internazionale Rachid Karami a Tripoli, in Libano, concepito all’inizio degli anni ’60 dall’architetto brasiliano Oscar Niemeyer, rimasto incompiuto e tornato in attività lo scorso 22 settembre con una mostra d’arte contemporanea. La Fiera è entrata nell’elenco dei siti candidati al titolo di patrimonio mondiale dell’Unesco. [Le Monde]

Una finestra sul Messico a Madrid. Inaugurata ieri a Madrid la Casa de México, 2.700 metri quadrati in un palazzetto degli anni Venti donato dal Comune, che ospita una biblioteca, un auditorium, un caffè, negozi ma soprattutto uno spazio espositivo dove sono esposte opere dei maggiori artisti messicani, fra i quali ovviamente anche Frida Kahlo e Diego Rivera. [El País]

Com’è quell’installazione? Fa piangere... C’è curiosità ma anche perplessità per l’installazione di quest’anno alla Turbine Hall della Tate Modern di Londra, perché l’opera della cubana Tania Bruguera, dedicata al tema dei migranti, prevede anche la diffusione di uno spray chimico al mentolo con l’esplicito intento di provocare le lacrime degli spettatori. [The Daily Telegraph]

Come nuovi due bronzi della Liebieghaus. Si è conclusa l’operazione di studio della colorazione originale su due antichi bronzi della collezione della Liebieghaus di Francoforte, raffiguranti due pugilatori. Saranno esposti a partire dal 5 ottobre in una mostra dedicata a Medea. [Frankfurter AZ]

Redazione, edizione online, 2 ottobre 2018


Ricerca


GDA ottobre 2018

Vernissage ottobre 2018

Vedere a Matera 2018

Vedere a ...
Vedere in Emilia Romagna 2018

Società Editrice Umberto Allemandi s.r.l.
Piazza Emanuele Filiberto, 13/15 10122 Torino
Tel 011.819.9111 - P.IVA 04272580012