Il Giornale dell\ ilgiornaledellarte.comwww.allemandi.com

Mostre

Droni in Medio Oriente

Mostra digitale all'Institut du Monde Arabe sui siti archeologici mediorientali vittime delle guerre

La Moschea distrutta di Aleppo, aprile 2017. © Iconem-Dgam

L’Institut du Monde Arabe a Parigi ricorre alla tecnologia digitale per immergere il visitatore nei siti archeologici del Medio Oriente vittime delle guerre e del terrorismo.

La mostra «Città millenarie. Viaggio virtuale da Palmira a Mosul», dal 10 ottobre al 10 febbraio, organizzata in collaborazione con l’Unesco, l’agenzia Onu per l’educazione, la scienza e la cultura, con sede a Parigi, e in partenariato con Ubisoft, gigante dei videogiochi, si avvale del know how di Iconem, la start up che ha realizzato un lavoro esatto di cartografia, grazie anche all’uso dei droni, e di digitalizzazione dei siti in pericolo, soprattutto in Siria e Iraq, iscritti alla Lista del Patrimonio mondiale dell’umanità.

Le ricostruzioni 3D e le proiezioni anche a 360° portano i visitatori sul sito greco-romano di Palmira, con le sue torri funerarie e il tempio di Baalshamin.

Ad Aleppo, città martire della Siria, con il suq e la grande moschea degli Omayyadi, il cui progetto di restauro è già in corso.

A Mosul, dove sorgeva l’antica città di Ninive, strappata all’Isis nel 2017. Anche il sito di Leptis Magna, città fenicia detta la «Roma africana» nell’attuale Libia, è stato digitalizzato, e fa parte del percorso di visita, pur non avendo subito distruzioni.

Redazione, da Il Giornale dell'Arte numero 390, ottobre 2018


Ricerca


GDA ottobre 2018

Vernissage ottobre 2018

Vedere a Matera 2018

Vedere a ...
Vedere in Emilia Romagna 2018

Società Editrice Umberto Allemandi s.r.l.
Piazza Emanuele Filiberto, 13/15 10122 Torino
Tel 011.819.9111 - P.IVA 04272580012