Il Giornale dell\ ilgiornaledellarte.comwww.allemandi.com

Aste

La libreria di Ron Arad

Il designer israeliano tra i nomi più gettonati dell'asta tematica di Dorotheum

«Big Easy» di Ron Arad

Ron Arad è tra i protagonisti dell’asta di design organizzata da Dorotheum a Vienna il 7 novembre. Il suo prototipo della libreria «This Mortal Coil» (1993), in acciaio curvato a forma di bobina e proveniente da una collezione privata tedesca, è proposto con una stima di 100-150mila euro, la sedia «Big Easy» (1988) a 40-60mila euro e la «Well Tempered Chair» (1986) per Vitra è offerta a 9-12mila euro.

Tra gli esempi più significativi del Bauhaus, spicca la rara sedia «Beugel Stoel», disegnata da Gerrit Thomas Rietveld nel 1927 e valutata 12-15mila euro. Numerosi gli arredi di produzione e design italiano a opera di Franco Albini, Osvaldo Borsani, Gio Ponti, Fornasetti, Gino Sarfatti, Andrea Branzi, Mario Bellini, Vittorio Nobili, Gianfranco Frattini, Massimo Iosa Ghini, Ettore Sottsass e Tommaso Barbi, oltre a un raro grande lampadario a plafoniera, in vetro a foglie e boccioli, disegnato da Flavio Poli per Seguso Vetri d’Arte nel 1950 e stimato 22-32mila euro, e un vaso «a fasce ritorte» di Fulvio Bianconi per Venini del 1951 ca, valutato 6-8mila euro.

Per quanto riguarda il design contemporaneo più recente, vengono proposti lavori di Gilbert Bretterbauer, Oskar Zieta, Luigi Colani, Patrick Rampelotto, Bernhard Hausegger, Eva Renée Nele Bode e Alfonzo Conzeta.

Carla Cerutti, da Il Giornale dell'Arte numero 391, novembre 2018


Ricerca


GDA novembre 2018

Vernissage novembre 2018

Focus on De Chirico 2018

Vedere a ...
Vedere in Canton Ticino 2018

Vedere in Sardegna 2018

Vedere a Torino 2018

Vedere in Emilia Romagna 2018

Società Editrice Umberto Allemandi s.r.l.
Piazza Emanuele Filiberto, 13/15 10122 Torino
Tel 011.819.9111 - P.IVA 04272580012