Il Giornale dell\ ilgiornaledellarte.comwww.allemandi.com

Notizie

Giorno per giorno nell'arte | 3 febbraio 2018

I superdirettori dei musei autonomi italiani il 13 novembre scorso sono stati invitati al Mibact dal ministro Franceschini

I direttori stranieri si meritano una seduta plenaria.
Il Consiglio di Stato ribalta le decisioni del Tar del Lazio dello scorso maggio e promuove in via definitiva le procedure avviate dal Mibact per la selezione di profili manageriali chiamati a guidare i maggiori musei italiani. Riguardo invece all’altro punto caldo della chiamata, ossia l’assunzione di direttori stranieri, lo stesso Consiglio di Stato ha rimandato la decisione alla sua prossima assemblea plenaria. Il ministro per i Beni culturali Dario Franceschini, ideatore della riforma, parla di innovazione impossibile in Italia e di figuraccia mondiale. [la Repubblica; La Stampa; Corriere della Sera; Il Messaggero; il Fatto Quotidiano; Il Giornale]

Roma, scempio al Flaminio. Il ritrovamento di un cadavere riapre il dibattito sul degrado dello stadio Flaminio di Roma, capolavoro di Pier Luigi Nervi abbandonato dal 2012 e presto diventato un ritrovo di sbandati. [Il Messaggero]

Ridare senso alle rovine del ghetto di Varsavia. «Vorremmo valorizzare quello che è rimasto del ghetto di Varsavia e farne un’area museale»: così l’architetto Guido Morpurgo, ideatore di un progetto del Politecnico di Milano che ha coinvolto 130 studenti e che verrà presentato il prossimo 15 febbraio presso il Memoriale della Shoah. [Corriere della Sera]

Una domenica con Sehgal. Dario Pappalardo intervista l’artista anglo-tedesco Tino Sehgal, Leone d’Oro a Venezia nel 2013, alla vigilia del suo incontro con il pubblico presso le nuove Ogr di Torino, dove è in corso la sua prima mostra personale in Italia. [la Repubblica]

Stazione Marconi, forse finirà il degrado. Il Comune di Pisa ha ottenuto per due anni dal Demanio la stazione Marconi di Coltano, storico edificio dal quale lo scienziato italiano lanciò i primi segnali radio intercontinentali nel 1911. Si auspica ora che vengano trovati i fondi per un intervento di recupero. [Il Giornale]

Il bello non si censura. Sono per la maggior parte negativi i commenti che i visitatori della Manchester Art Gallery hanno lasciato nei Post-it® appesi sulla parete dove fino a pochi giorni fa c’era l'opera «Ila e le ninfe», fatta rimuovere dalla curatrice per paura che fosse giudicata maschilista. [la Repubblica]

In vendita la casa sul lago di Meier. Negli Stati Uniti viene messa in vendita per 14,5 milioni di dollari Smith House a Darien (Connecticut): si tratta del primo progetto importante firmato a 31 anni da Richard Meier, futura archistar. [Corriere della Sera]

Senza la censura i manifesti di Schiele sarebbero passati inosservati. Da anni la pubblicità utilizza i codici della pornografia per vendere, eppure a Vienna sui manifesti di una mostra su Schiele che riproducono alcune sue opere, realizzate più di un secolo fa, sono state applicate delle bande bianche a coprire le nudità. Ma così hanno guadagnato in visibilità. [Le Monde]

La furbizia dei tulipani. Ben due articoli su «Le Monde» di oggi trattano del problema della scultura donata da Jeff Koons a Parigi, e poco apprezzata dai destinatari dell’omaggio. A molti infatti sembra che con il pretesto dell’opera in memoria degli attentati l’artista americano voglia sopratutto celebrare sé stesso. [Le Monde]

Christie’s rialza la testa. Dopo due anni consecutivi in ribasso, la vendita del «Salvator Mundi» attribuito a Leonardo da Vinci ha invertito la tendenza negativa della casa d’aste Christie’s. [Le Monde]

A Siviglia un nuovo spazio culturale polivalente. Si inaugura il prossimo 8 marzo il Cartuja Center Cite di Siviglia, un nuovo spazio culturale polivalente da 33mila metri quadrati finanziato con 70 milioni di euro dalla Fundación Sgae (Sociedad General de Autores y Editores). [El País 2-2]

C’è il CaixaForum per Calatrava. La fondazione bancaria CaixaForum destina 18 milioni per il completamento dell’Agora di Valencia, il centro culturale progettato da Santiago Calatrava inaugurato nel 2009, ma non ancora terminato. La conclusione dei lavori adesso è entro il 2020. [El País 2-2]

Francesco Martinello, edizione online, 3 febbraio 2018


Ricerca


GDA luglio/agosto 2018

Vernissage luglio/agosto 2018

Vedere a ...
Vedere in Puglia 2018

Vedere in Sicilia 2018

Vedere in Trentino 2018

Società Editrice Umberto Allemandi s.r.l.
Piazza Emanuele Filiberto, 13/15 10122 Torino
Tel 011.819.9111 - P.IVA 04272580012