Il Giornale dell\ ilgiornaledellarte.comwww.allemandi.com

Notizie

Giorno per giorno nell'arte | 4 marzo 2018

La Fondazione Cini ha sede nell'Isola di San Giorgio Maggiore  a Venezia. Foto: Wikimedia Commons

In Italia

La Fondazione Cini si racconta con un touch. La Fondazione Cini di Venezia si dota di nuove videoguide con tecnologia touch per le visite a San Giorgio Maggiore, realizzate in 5 lingue grazie a un progetto in collaborazione con Assicurazioni Generali. [Il Sole 24 ore]

Il «Banksy» di Torino: vandalo o creativo? L’anonimo artista che ha realizzato a Torino manifesti satirici, con i quali bacchetta i leader politici, ha raccolto l’apprezzamento dell’agenzia Armando Testa ma,  secondo la società di noleggio biciclette To-bike, sarebbe colpevole di danneggiamenti agli stand delle bici gialle. [Corriere della Sera - Torino]


I nuovi vertici dell’Arena. Presentata ieri la nuova squadra dirigenziale della Fondazione Arena di Verona, incaricata di rilanciare l’ente lirico. Insieme alla sovrintendente Cecilia Gasdia, che mantiene anche la carica di direttore artistico, ci sono Gianfranco De Cesaris, Francesca Tartarotti, Renzo Giaccheri, Gianmarco Mazzi e Marilisa Allegrini. [La Stampa]

L’auto ha ancora un grande futuro. Il designer e architetto Paolo Tumminelli racconta in un’intervista con Alain Elkann come è cambiato il design dell’auto negli ultimi anni e come sarà il prossimo «Grand Basel», del quale è l’organizzatore. [La Stampa]

Torino, altri due milioni di debito per il Salone. Si allarga il buco della Fondazione organizzatrice del Salone del Libro di Torino, che all’ultimo conteggio risulta dover corrispondere ai creditori non più 6, ma 8 milioni di euro. Secondo l’ex direttore Picchioni qualcuno sta cercando di affossare la Fiera. [il Fatto Quotidiano]

Nel mondo

Andrà dispersa la collezione Hessel. Dipinti, disegni e sculture di Pierre Bonnard, Maurice Denis, Marie Laurencin, César Helleu, Aristide Maillol e ben diciassette opere d’Edouard Vuillard, che costituiscono una delle ultime piccole collezioni d’arte francese di primo Novecento ancora in mani private (quelle di Jos e Lucy Hessel), saranno messe in vendita il prossimo 23 marzo da Christie’s, e con ogni probabilità verrà smembrata. [Le Monde]

Anticipazioni del Tefaf numero 31. La prossima edizione del Tefaf di Maastricht (9-18 marzo) apre sotto i migliori auspici per le gallerie italiane, che si segnalano per la qualità delle opere fra i 282 espositori da tutto il mondo divisi, in 8 sezioni merceologiche. [Il Sole 24 ore]

La British Library ottiene in prestito il Domesday Book. Gli archivi nazionali inglesi annunciano che concederanno in prestito alla British Library per una mostra uno dei più preziosi tesori da loro custoditi: il «Domesday Book», il più antico e famoso registro pubblico inglese, fatto redigere nel 1085 su ordine di Guglielmo il Conquistatore. [The Guardian]

Un murale per abbattere i muri. Il 26enne rifugiato politico yemenita Abdullah Alsalhi ha realizzato assieme a 40 alunni del Collegio San José Obrero di Siviglia una creazione collettiva, un murale sui valori dell’accoglienza e della pace. [El País]

Francesco Martinello, edizione online, 4 marzo 2018


Ricerca


GDA settembre 2018

Vernissage settembre 2018

Vedere a Matera 2018

Società Editrice Umberto Allemandi s.r.l.
Piazza Emanuele Filiberto, 13/15 10122 Torino
Tel 011.819.9111 - P.IVA 04272580012