Il Giornale dell\ ilgiornaledellarte.comwww.allemandi.com

Notizie

Giorno per giorno nell'arte | 5 marzo 2018

Enzo Lippolis

Addio a Enzo Lippolis. L'archeologo di origine tarantina è stato stroncato da un malore sabato sera, subito dopo aver partecipato alla trasmissione televisiva «Le parole della settimana». Aveva 63 anni ed era il direttore del Dipartimento di scienze dell'antichità dell'Università la Sapienza di Roma e titolare della cattedra di Archeologia classica. [la Repubblica-Bari]

In Italia

Archeologi in fuga da Agrigento. La Valle dei Templi è uno fra i maggiori siti al mondo, il territorio è ricco di tesori ancora da scoprire, eppure l’Università di Palermo ha deciso di portare via da Agrigento i corsi di laurea in Architettura e in Beni culturali e archeologici. [Il Fatto quotidiano]

Un bando per giovani artisti. Il Teatro Regio di Torino ha bandito un concorso per giovani creativi per realizzare il logo della stagione 2018-19. In palio mille euro e la possibilità di arricchire il proprio curriculum con un incarico di peso. [Corriere della Sera – Torino]

Chirurgia e arte per i paesi in via di sviluppo. La fotografa Monica Carocci è solo l’ultima della lista di artisti che hanno collaborato con l’onlus «Cute Project», che si occupa dell’applicazione della chirurgia plastica nel paesi in via di sviluppo. Vedremo chi sarà l’artista solidale del 2018. [Corriere della Sera]

Nel mondo

L’armata bidimensionale. Saranno installate su tutto il territorio del Regno Unito delle sagome in metallo che ritraggono il profilo di soldati della prima guerra mondiale, per ricordare i 100 anni dalla fine del conflitto. [The Sunday Times]

Quando il meteo aiuta gli archeologi. Un forte temporale riporta alla luce a Cadice, in Spagna, i resti di una strada e di un acquedotto romano, la cui esistenza era nota, ma i cui reperti erano finora rimasti sotterrati. [El País]

Il mondo dell’arte visto da Miami. La collezionista Rosa de la Cruz, che nel 2009 ha anche aperto un suo museo gratuito a Miami, parla in un’intervista del mondo dell’arte e del mecenatismo, e rivela: «In una collezione, la parola “logica” è più importante della parola “amore”». [El País]

Barcellona ripudia López. Rimossa dall’omonima piazza a Barcellona la scultura dedicata al navigatore Antonio López, figura giudicata ormai non più proponibile dal Comune perché, oltre a essere un grande esploratore del XIX secolo, fu uno schiavista. [El País]

Francesco Martinello, edizione online, 5 marzo 2018


Ricerca


GDA settembre 2018

Vernissage settembre 2018

Vedere a Matera 2018

Società Editrice Umberto Allemandi s.r.l.
Piazza Emanuele Filiberto, 13/15 10122 Torino
Tel 011.819.9111 - P.IVA 04272580012