Il Giornale dell\ ilgiornaledellarte.comwww.allemandi.com

Gallerie

La fantasia è geodetica

Shio Kusaka espone da Gagosian a Roma i suoi vasi ispirati alla geometria astratta

Shio Kusaka, (line 65), 2017 ceramica 71.12 x 48.26 x 48.26 cm Foto di Brian Forrest. Courtesy Shio Kusaka e Gagosian

Roma. Uno dei più straordinari reperti ceramici della storia è la cosiddetta Brocchetta di Gurnià, un vasetto di arte minoica risalente al periodo neopalaziale (1700-1400 a.C.) alto 20 centimetri e conservato al Museo Archeologico di Heraklion. La straordinarietà del manufatto è la sua decorazione: un polpo che, allargando i suoi tentacoli, asseconda parzialmente lo spazio e fa scomparire la forma del vaso.

In chiave totalmente astratta e assolutamente contemporanea (si è spesso parlato di riferimenti al lavoro di Agnes Martin e Sol LeWitt), in molte delle sue creazioni Shio Kusaka (Morioka, 1972; nella foto) riesce a dar vita allo stesso incredibile gioco: assecondare le forme di un vaso e, allo stesso tempo, contraddirle. L’artista giapponese, residente a Los Angeles con il marito pittore Jonas Wood, è entrata da qualche anno nella scuderia di Larry Gagosian e a Roma, fino al 26 maggio, presenta i suoi ultimi lavori. Si tratta di una serie di vasi ispirati alla geometria astratta e decorati con linee geodetiche sottilissime che manifestano chiaramente le grandi abilità tecniche della Kusaka. Eccellente ceramista, con forti riferimenti alla lunga tradizione orientale di quest’arte, l’autrice si è lasciata conquistare dalla semplicità della linea che, seguendo uno schema rigoroso ma allo stesso tempo libero, ha trasformato i vasi da lei realizzati al tornio in manufatti di grande fascino, perfetti per i gusti e gli interessi dei collezionisti del grande gallerista americano.

In questa prima personale italiana porta lavori smaltati di grandi dimensioni (i più grandi mai realizzati) disposti su un piedistallo lungo e curvo, oltre a una selezione di vasi più piccoli, decorati con motivi a incisione dalle rigorose linee parallele.

Silvano Manganaro, da Il Giornale dell'Arte numero 385, aprile 2018


Ricerca


GDA settembre 2018

Vernissage settembre 2018

Vedere a Matera 2018

Società Editrice Umberto Allemandi s.r.l.
Piazza Emanuele Filiberto, 13/15 10122 Torino
Tel 011.819.9111 - P.IVA 04272580012