Il Giornale dell\ ilgiornaledellarte.comwww.allemandi.com

Aste


Londra

Dodici Picasso: li voglio tutti io!

Il maestro spagnolo ha furoreggiato: 12 opere sono state comprate da Harry Smith, non si sa per conto di chi. Christie’s e Sotheby’s incassano in totale 323 milioni. Exploit di Boccioni

Un'opera di Picasso aggiudicata da Christie's

Londra. Alle vendite londinesi di arte impressionista e moderna del 27 e 28 febbraio si è molto parlato di un uomo in completo grigio e cravatta Salvatore Ferragamo. Con calmi rilanci, sottolineati da un’alzata di occhiali, Harry Smith della società di consulenza londinese Gurr Johns era determinato a portarsi a casa tutti i Pablo Picasso presentati alle aste serali, prima da Christie’s e poi da Sotheby’s. Ma per conto di chi stava comprando?

Dopo aver acquistato otto opere del maestro spagnolo da Christie’s il 27, con prezzi compresi tra i 362mila euro e i 15,5 milioni per il lotto principale, «Mousquetaire et nu assis» (1967), Smith si è nuovamente presentato da Sotheby’s il 28 per acquistarne altri. Qui ha comprato quattro opere di Picasso, compreso il vivace ritratto del 1937, «Femme au béret et à la robe quadrillée (Marie-Thérèse Walter)».
...
(il testo integrale è disponibile nella versione cartacea)

di Anna Brady, da Il Giornale dell'Arte numero 385, aprile 2018


Ricerca


GDA aprile 2018

Vernissage aprile 2018

Vademecum SANPAOLO

Focus on Design 2018

Vedere a ...
Vedere a Milano 2018


Società Editrice Umberto Allemandi & C. spa - Piazza Emanuele Filiberto, 13/15, 10122 Torino - 011.819.9111 - p.iva 04272580012