Il Giornale dell\ ilgiornaledellarte.comwww.allemandi.com

giornopergiorno

Giorno per giorno nell'arte | 30 aprile 2018

Pablo Picasso «Buste de Mosquetaire»

Un Picasso con 25mila proprietari. La piattaforma di vendite on line QoQa in Svizzera aveva proposto lo scorso dicembre alla sua comunità di partecipare all'acquisto del dipinto «Busto di moschettiere» del 1968 di Picasso. Oltre 25mila interanuti hanno aderito al crowfunding (colletta online) acquistando una o più delle 40mila parti del dipinto messe in vendita a 50 franchi ciascuna, raggiungendo i due milioni di franchi necessari. Il Mamco (Museo di arte moderna e contemporanea) di Ginevra espone il quadro dal 27 aprile, ed ha allestito uno spazio interattivo che permette ai proprietari del quadro di connettersi con i visitatori. [Il Giornale]

RASSEGNA STAMPA

In Italia


I no-global: «Venezia è una città, non un luna park». Il gruppo «Laboratorioccupato Morion» in segno di protesta ha temporaneamente rimosso ieri a Venezia uno dei tornelli conta persone fatti installare dal Comune. [La Repubblica]

Venezia, città o monumento? Pareri diversi sul blitz veneziano di ieri: secondo Tomaso Montanari i protestanti «hanno ragione quando dicono che non c’è bisogno di cancelli, ma di case […]. Venezia è una città. Non una location». L’ex sindaco Mario Rigo invece invoca il ticket d’ingresso, perché «Venezia è un’opera d’arte e come tale va preservata».

Addio a Giovanni Carocci. Scompare a Roma a 85 anni l’editore Giovanni Carocci, figlio dell’intellettuale antifascista Alberto e fondatore nel 1979 di una fortunata collana di saggistica universitaria. [Corriere della Sera]

Cambi cambia. La casa d’aste Cambi inaugura il prossimo 8 maggio la sua nuova sede milanese con un’asta di 450 lotti provenienti per la maggior parte da collezioni private. [Corriere della Sera]

Nel Mondo

Uno Spencer da 5 milioni. Torna esposto per la prima volta dal 1961, e solo per qualche giorno prima di essere messo all’asta a giugno da Sotheby’s, il «Cristo che prega a Cookham Regatta» di Sir Stanley Spencer. È valutato 5 milioni di sterline. [The Guardian]

Resta sotto il mare la «Victory». Il progetto di recupero del relitto della HMS Victory, storica nave da guerra inglese affondata nel 1774, è stato bloccato dal Ministero della difesa in attesa che gli esperti si pronuncino sulla sua convenienza: il relitto infatti è stato danneggiato dalle reti dei pescatori e potrebbe non valere la pena recuperarlo. [The Sunday Times]

I mobili che hanno fatto un’epoca. Il «Frankfurter» dedica un servizio alla grande asta di design che andrà in scena giovedì da Sotheby’s a Parigi: saranno in vendita delle vere e proprie leggende del XX secolo, firmate Lagerfeld, Le Corbusier, Prouvé, Perriand e molti altri. [Frankfurter AZ]

Francesco Martinello, edizione online, 30 aprile 2018


Ricerca


GDA ottobre 2018

Vernissage ottobre 2018

Vedere a Matera 2018

Vedere a ...
Vedere in Emilia Romagna 2018

Società Editrice Umberto Allemandi s.r.l.
Piazza Emanuele Filiberto, 13/15 10122 Torino
Tel 011.819.9111 - P.IVA 04272580012