Il Giornale dell\ ilgiornaledellarte.comwww.allemandi.com

Mostre

Caserta

La pittura en Rose

Che cosa resta di colori e pennelli nell’epoca post-postmoderna

Il trittico «Trismegisto» (1993) di Nino Longobardi

Caserta. «La pittura dopo il Postmodernismo. Belgio-Usa-Italia», a cura di Barbara Rose, mostra che è in corso alla Reggia di Caserta fino al 16 giugno dopo essere stata a Bruxelles e a Malaga, si propone come espressione visiva di un’indagine teorica che la studiosa da tempo compie sul tema della pittura.

Sono allestite un centinaio di opere di artisti statunitensi (Walter Darby Bannard, Karen Gunderson, Martin Kline, Melissa Kretschmer, Lois Lane, Paul Manes, Ed Moses e Larry Poons), belgi (Mil Ceulemans, Joris Ghekiere, Marc Maet, Werner Mannaers, Xavier Noiret-Thomé, Bart Vandevijvere e Jan Vanriet) e italiani (Roberto Caracciolo, Arturo Casanova, Bruno Ceccobelli, Elvio Chiricozzi, Gianni Dessì, Nino Longobardi, Roberto Pietrosanti, Marco Tirelli e Rossella Vasta).

Come spiega la curatrice, «sono artisti che desiderano ripristinare i ...
...
(il testo integrale è disponibile nella versione cartacea)

Olga Scotto di Vettimo, da Il Giornale dell'Arte numero 386, maggio 2018


Società Editrice Umberto Allemandi s.r.l.
Piazza Emanuele Filiberto, 13/15 10122 Torino
Tel 011.819.9111 - P.IVA 04272580012