Il Giornale dell\ ilgiornaledellarte.comwww.allemandi.com

Notizie

Giorno per giorno nell'arte | 15 maggio 2018

Il nudo dipinto da Amedeo Modigliani nel 1917, battuto ieri sera a New York per 157,2 milioni di dollari, è l'opera più cara mai venduta da Sotheby's. Foto courtesy Sotheby's

157,2 milioni per il nudo di Modigliani. Il «Nu couché (sur le côté gauche)» dipinto da Amedeo Modigliani nel 1917 è diventato l'opera più cara mai venduta da Sotheby's. La casa d'aste britannica l'ha aggiudicato ieri sera per 157,2 milioni di dollari (tasse incluse) all'asta di arte impressionista e moderna tenuta a New York. [Il Messaggero; Rainews; Corriere della Sera]

Scompare a 87 anni Tom Wolfe. Antonio Carioti ricorda su «Repubblica» l'autore del Falò delle vanità, morto a New York. Scrittore e saggista inventò il termine «radical chic» per criticare i progressisti. Conservatore in politica, innovatore nella scrittura, è stato tra gli esponenti più brillanti del New Journalism. Tra i suoi bersagli anche il mondo dell'arte: nel pamphlet Come ottenere il successo in arte, pubblicato da Allemandi, aveva messo a nudo i meccanismi e lo snobismo con cui il mercato e la «chiesa dell’arte» costruiscono il successo degli artisti contemporanei più osannati. [la Repubblica]

Addio a Nicola Carrino. È morto ieri a 86 anni nella casa-studio di Roma, città in cui viveva da oltre cinquant'anni (era nato a Taranto nel 1932), Nicola Carrino. Artista, teorico, docente in alcune accademie italiane è stato a partire dagli anni Sessanta tra gli scultori europei più aggiornati. I funerali si svolgeranno domani a Roma presso la Chiesa dei Santi Luca e Martina. [la Repubblica-Bari]

Europa Nostra Awards: 4 progetti italiani tra i vincitori. La Commissione Europea ed Europa Nostra hanno annunciato oggi i vincitori del premio dell’Unione Europea per il patrimonio culturale / Europa Nostra Awards 2018. Tra i 29 vincitori di quest'anno, provenienti da 17 Paesi, ci sono quattro progetti italiani: conservazione collaborativa del Mosaico absidale della Trasfigurazione nella Basilica del Monastero di Santa Caterina, Sinai, Egitto/Grecia/Italia (categoria Conservazione); l’Associazione dei Comitati Privati Internazionali per la Salvaguardia di Venezia (categoria Contributi esemplari); la Campagna «Rinascere dalle distruzioni», coordinata a Roma, e l’iniziativa italiana Monumenti Aperti (categoria Educazione, formazione e sensibilizzazione). [AgCult]

Al Colosseo torna l’intrattenimento?
Alfonsina Russo svela un nuovo piano per attrezzare il Colosseo con un fondo rimovibile sul quale dar vita a rievocazioni storiche delle battaglie fra gladiatori, abolite dall’imperatore Onorio più di 1500 anni fa. [The Times]

Quanto il collezionista è un collega. I fondatori del Museo d’inverno di Siena sono oggi a Torino per dialogare alla Pinacoteca Agnelli con la storica dell’arte Ilaria Bernardi sul tema del collezionismo d’artista. [Corriere della Sera; La Stampa]

Squadra che vince non si cambia. Bilancio positivo per volume di vendite e ingressi all’edizione 2018 del Salone del Libro di Torino: dopo la sede, confermati i vertici (Lagioia e Bray) anche per l’anno prossimo. [Il Giornale; La Stampa; la Repubblica; il Fatto Quotidiano; Corriere della Sera]

Nel mondo
Essere artisti sotto un quasi regime. La «Repubblica» propone un servizio di due pagine sulle nuove generazioni di artisti in Russia, cresciuti sotto i quattro Governi consecutivi di Putin all’insegna della repressione del dissenso. [la Repubblica]

Il fotografo dell’Apartheid. Scomparso a 83 anni il fotografo sudafricano Sam Nzima, autore di scatti simbolo della violenza dell’Apartheid nel suo Paese. Una sua foto de 1976 è stata inserita dal «Time» tra le 100 foto più significative del XX secolo. [Corriere della Sera; Libération]

Addio a Will Alsop. È morto a 70 anni dopo una breve malattia l’architetto inglese Will Alsop. Tra i suoi progetti più recenti le stazioni di Seeles West e Finch West a Toronto, e il complesso di edifici «Calypso» a Rotterdam. [La Repubblica; The Guardian]

C’è un artista in sacrestia. La diocesi dei Bernardini di Parigi apre le porte ai diplomati dell'Ecole des Beaux-Arts mettendo a disposizione alcuni ambienti dove i giovani artisti potranno lavorare sotto gli occhi del pubblico. [Le Figaro]

Il «Tetris» di Singapore. Un lungo articolo di Ulf Meyer elogia il complesso dell’«Interlace», realizzato dall’architetto Ole Scheeren a Singapore e nominato nel 2015 edificio mondiale dell’anno, chiedendosi se in Europa sarebbe possibile realizzare qualcosa di analogo. [Frankfurter AZ]

Francesco Martinello, edizione online, 15 maggio 2018


Ricerca


GDA ottobre 2018

Vernissage ottobre 2018

Vedere a Matera 2018

Vedere a ...
Vedere in Emilia Romagna 2018

Società Editrice Umberto Allemandi s.r.l.
Piazza Emanuele Filiberto, 13/15 10122 Torino
Tel 011.819.9111 - P.IVA 04272580012