Il Giornale dell\ ilgiornaledellarte.comwww.allemandi.com

Notizie

Giorno per giorno nell'arte | 14 giugno 2018

Lo stand ella galleria Elvira González ad Art Basel. Foto courtesy Art Basel

Basilea, è qui la fiera. Francesco Bonami da Basilea parla del «club esclusivo» di Art Basel, che apre oggi. «Nonostante innumerevoli tentativi d'imitazione rimane l'unica vera fiera di arte dove meriti davvero di venire». [La Stampa]

Banksy rifiutato e poi esposto.
Una rivisitazione provocatoria di un manifesto della Brexit, mandata con uno pseudonimo da Banksy per la 250ma mostra estiva della Royal Academy di Londra, aperta dal 12 giugno al 19 agosto, era stata inizialmente rifiutata dai curatori, che poi l’hanno riammessa una volta scoperto chi era il vero autore. [Il Giornale]

Guirao, nuovo ministro della Cultura in Spagna. José Guirao Cabrera è il nuovo ministro spagnolo della Cultura e dello Sport del governo Sánchez. Manager culturale sin dagli anni Ottanta, dal 1994 al 2001 è stato direttore del Museo Nacional Centro de Arte Reina Sofía, e dal 2002 al 2014 del fortunato progetto culturale La Casa Encendida, nel quartiere madrileno di Lavapiés. Subentra a Màxim Huerta, dimessosi ieri in seguito alla notizia, anticipata dal giornale «El Confidencial», secondo cui tra il 2006 e il 2008 avrebbe sottratto al fisco un'ingente somma tramite una società creata ad hoc. [El País]

«Ciò che è senza prezzo non ha un vero valore».
Il direttore della Pinacoteca di Brera James Bradbourne spiega perché l’idea di museo gratuito è un’utopia: qualcuno che paga ci deve sempre essere, ed è importante sperimentare nuove formule di finanziamento. [Sette]

Triennale promossa a Parigi. Il direttore generale Carlo Morfini e la curatrice Paola Antonelli hanno ricevuto ieri a Parigi il riconoscimento Bie-Bureau international des Expositions per la Triennale di Milano, giunta alla 32sima edizione. [Corriere della Sera]

Un raro disegno di Vasari all’asta. In vendita domani presso la casa d’aste della Rocca di Torino il foglio preparatorio di Giorgio Vasari per la grande pala delle «Nozze di Cana» dipinta nel 1566 a Perugia. [La Stampa]


Trovati i ladri ma non il bottino. I Carabinieri Tpc hanno identificato 5 persone, quattro italiani e un croato, che l'anno scorso a Monza spacciandosi per ricchi collezionisti
d’arte americani avevano rubato  un Renoir e un Rubens. [The Times]

L’Aie ha dubbi su Tempo di Libri. Resta incerto il futuro della fiera milanese dell’editoria Tempo di Libri, dopo le due settimane annunciate per il ripensamento della formula. Ieri al termine del vertice dell’Associazione qualche editore si è espresso dicendo che sarebbe un peccato rinunciare alla prossima edizione. [Corriere della Sera]

Nel mondo
Architetti francesi soffocati dalle troppe norme. Una pagina di «Le Monde» denuncia il malessere degli architetti francesi, che al di là degli interessi corporativistici rischiano davvero di essere messi in difficoltà dalle nuove leggi sull’urbanistica. [Le Monde]

I volti di un paese. In Spagna, a Mogarraz (Salamanca), l’artista locale Francisco Maillo Calama ha creato una singolare installazione esponendo gigantografie delle foto dei suoi vicini di casa, collezionate a partire dal 1967, sui muri esterni della chiesa del paese. [El Pais]

L’Inghilterra in cento siti. L’Historic England annuncia la sua nuova campagna denominata «Insostituibili», che consiste nella mappatura di cento località inglesi di importanza capitale. [The Guardian]

National Portrait Gallery, i premi per il ritratto 2018. Con un ritratto di sua madre che prende il tè, intitolato «Un angelo alla mia tavola», l’artista londinese Miriam Escofer ha vinto l’annuale premio della National Portrait Gallery, pari a 35mila sterline. Secondo posto per l’americana Felicia Forte, terzo il cinese Zhu Tongyao. [The Guardian]

Giustizia per i Bulmer. Identificata dopo anni la banda di undici uomini colpevole del furto con scasso che nel 2009 sottrasse 2 milioni di sterline in opere d’arte dalla casa degli antiquari Esmond e Susie Bulmer. [The Daily Telegraph]

Solo una provocazione? Il partito nazionalista indiano Bharatiya Janata ha proposto di cambiare il nome del Taj Mahal, dedicando l’emblematico monumento a una divinità indù. [The Times]

Vandali preistorici. La polizia ha fermato 5 giovani che hanno sfigurato il sito preistorico di Brimham riuscendo a spostare una pesante roccia che era in bilico su uno strapiombo dall’ultima glaciazione e che caratterizzava il paesaggio della zona. [The Daily Telegraph]

La collana che vide la Rivoluzione. Tornerà visibile dopo 200 anni, per andare all’asta da Sotheby’s a Ginevra il prossimo novembre, una rara collana di perle di Maria Antonietta, riportata anche su un famoso ritratto della regina. È stimata almeno 5 milioni di dollari. [The Times]

Francesco Martinello, edizione online, 14 giugno 2018


Ricerca


GDA giugno 2018

Vernissage giugno 2018

Fotografia Europea 2018

Vademecum Intesa Sanpaolo giugno 2018

Vedere a ...
Vedere in Friuli Venezia Giulia 2018

Vedere a Venezia e in Veneto 2018

Vedere nelle Marche 2018

Società Editrice Umberto Allemandi s.r.l.
Piazza Emanuele Filiberto, 13/15 10122 Torino
Tel 011.819.9111 - P.IVA 04272580012