Il Giornale dell\ ilgiornaledellarte.comwww.allemandi.com

Notizie

Giorno per giorno nell'arte | 17 giugno 2018

La Glasgow School of Art progettata da Charles Rennie Mackintosh è stata colpita da un devastante incendio per la seconda volta dal 2014. Foto: Police Scotland

La maledizione della Glasgow School of Art. Terminati da poco i lavori di ricostruzione dopo il disastroso incendio del 2014, le fiamme sono tornate a colpire la Glasgow School of Art, progettata da Charles Rennie Mackintosh e costruita tra il 1897 e il 1909, distruggendo tetti e pavimenti. [Il Fatto Quotidiano]

Addio ad Antonio Giuliano. Scomparso ieri a Roma l’archeologo e storico dell’arte Antonio Giuliano, Accademico dei Lincei e autore di importanti opere sull’arte greca. Aveva 88 anni. [Il Messaggero; Corriere della Sera]

Alleanza Fai-Amici del Louvre
. L'11 giugno si è svolta a Palazzo Farnese a Roma, sede dell’Ambasciata di Francia, la cerimonia per la firma di un accorto di partenariato tra il Fondo per l’ambiente italiano e gli Amici del Louvre. [Il Sole 24 ore]

Ritrovati i libri di Napoleone. Risolto il mistero dei libri di Napoleone sull’isola d’Elba: 63 volumi appartenuti all’Imperatore francese sono stati ritrovati in uno scatolone. Facevano parte dei 72 libri scomparsi nel 2013 da Villa dei Mulini, residenza di Napoleone durante l’esilio. [il Fatto Quotidiano]

Parigi non è Dubai. Ambientalisti in marcia sulla Capitale francese contro «Europa City», il megaparco con piste da sci aperte anche d’estate, piscine, hotel e 500 negozi che potrebbe sorgere a 10 chilometri dalla città su un terreno conteso da 280 ettari. [Il Giornale]

«Una didascalia in 3D». Così la direttrice del Museo di Rivoli Carolyn Christov-Bakargiev ha definito l’opera «Metamorfosi» realizzata nel 2008 da Reinhard Mucha e appena acquisita. L’artista tedesco ha rifiutato offerte da altri compratori perché desiderava fosse esposta al Castello alle porte di Torino. [Corriere della Sera]

I cimeli di un’impresa. Vanno all’asta da Bolaffi il prossimo 4 luglio i cimeli del «Moro di Venezia», lo scafo di Raul Gardini che ha entusiasmato durante la Coppa America del 1992. [Corriere della Sera]

Nel mondo
L’Unesco dedichi più attenzione all’Africa. Nonostante l’accordo dell’Unesco per la valorizzazione del patrimonio immateriale africano risalga ormai al 2003, la ricchezza culturale del continente nero è ancora troppo poco riconosciuta (sono solo 93 i siti Unesco in tutta l’Africa). [Le Monde]

Abitanti di Hastings furiosi. Gli attivisti che hanno combattuto per la ricostruzione del molo di Hastings, per il quale sono stati stanziati più di 12 milioni provenienti da un fondo della lotteria, sono sul piede di guerra dopo che è filtrata l’indiscrezione che il molo starebbe per essere venduto a un imprenditore privato per sole 50mila sterline. [The Guardian]

La nuova Grecia di Winckelmann. Il canale francese «Arte» ha realizzato in occasione dei 250 anni della morte una docu-fiction su Johann Winckelmann, precursore dell’archeologia moderna e fondatore del neoclassicismo. [Le Figaro]

Il signore dei libri. Il netturbino José Alberto Gutiérrez a Bogotà ha passato anni a raccogliere i libri gettati nell’immondizia per donarli alle biblioteche del paese. Arrivato a 50mila, il governo colombiano sta pensando di dedicargli un museo-biblioteca. [Le Figaro]

Il Piccolo Principe di Aristophil. La corrispondenza di Saint-Exupéry è uno dei pezzi forti dell’asta che sta disperdendo la collezione Aristophil, cominciata ieri da Drouot a Parigi. [Le Figaro]

Prima dei Galli c’erano gli Etruschi. Il sito archeologico di Lattes, vicino a Montpellier, è l’unico sito francese, assieme a Gênes, dove si sono trovate le prove di un insediamento etrusco. [Le Figaro]

In milioni per vedere la terra degli Hobbit. A seguito dell’enorme incremento del flusso turistico diretto in Nuova Zelanda, dovuto al desiderio di visitare i luoghi dove sono stati girati i film ispirati alla Terra di mezzo di Tolkien, il Paese intende introdurre una nuova tassa turistica di 35 dollari locali. [The Times]

Il mondo può vedere chi ha rubato Banksy. La polizia di Toronto ha diffuso il video del furto di un’opera di Banksy, rubata da una galleria dove era esposta assieme ad altre 80 opere dello stretannicoet artist bri. [The Times; The Guardian]

Nuova Bottega Veneta. Inglese, 32 anni, laureato al Central Saint Martins College of arts and design, è Daniel Lee il nuovo direttore creativo di «Bottega Veneta». Prende il posto di Tomas Maier, alle redini del marchio della moda da 17 anni. [Frankfurter AZ]

Francesco Martinello, edizione online, 17 giugno 2018


Ricerca


GDA settembre 2018

Vernissage settembre 2018

Vedere a Matera 2018

Società Editrice Umberto Allemandi s.r.l.
Piazza Emanuele Filiberto, 13/15 10122 Torino
Tel 011.819.9111 - P.IVA 04272580012