Il Giornale dell\ ilgiornaledellarte.comwww.allemandi.com

Aste

Arriva il tempo dell'antico

Luglio a Londra è il mese delle aste di Old Master (pittura e scultura) e delle arti decorative

«Il trionfo della Castità», tempera su tavola di 41,2x124,5 cm di Liberale da Verona (1455 ca-1527) proveniente dalla collezione Loyd, va in asta il 4 luglio da Sotheby's a Londra

Londra. Negli stessi giorni in cui a Londra si svolgono la fiera di arte antica Masterpiece e la London Art Week, l’apertura concertata di gallerie internazionali, dal 3 al 6 luglio le case d’asta Christie’s, Sotheby’s e Bonhams tengono 12 vendite di pittura antica, scultura antica e oggetti d’arte e arti decorative.

Nella sua asta di pittura antica del 5 luglio Christie’s, per esempio, ha una veduta veneziana di Bernardo Bellotto con «Il Canal Grande visto da Palazzo Contarini dagli Scrigni verso Palazzo Rezzonico», olio su tela di 60,9x92,2 cm, trattato nel 1993 sul mercato dal mercante londinese Richard Green (come opera di Canaletto), e poi passato in un’asta newyorkese del 2006, stimato ora tra 1,2 e 1,7 milioni di euro e un «Giudizio universale» di Zanobi Strozzi, fondo oro di 106,5x131,5 cm mai passato sul mercato negli ultimi novant’anni e valutata 2,3-4,6 milioni.

Il 4 luglio Sotheby’s propone «Il trionfo della Castità», una tempera su tavola di 41,2x124,5 cm di Liberale da Verona (1455 ca-1527) proveniente dalla collezione Loyd, in cui il dipinto entrò nel 1874, corredata da una scheda di catalogo con ben 28 voci bibliografiche (460-680mila euro) o il «Ritratto di un nobiluomo veneziano» di Peter Paul Rubens, un olio su tavola di quercia di 59x48 cm assente dal mercato negli ultimi sessant’anni, ora valutato 3,4-4,6 milioni.

La scultura è presente nell’asta «The Exceptional Sale» di Christie’s tra l’altro con un gruppo bronzeo del fiorentino Ferdinando Tacca raffigurante Ercole e Acheloo, opera datata verso il 1640-50 che fu donata dal Re Sole, Luigi XIV, a suo figlio. Il bronzo misura 57,8x54,5x38,1 cm ed è stato consegnato per la vendita da una famiglia nobiliare che la acquistò nel 1994 all’asta newyorkese Sotheby’s della dispersione delle collezioni dell’avvocato, collezionista d’arte e mecenate Wendell Cherry. Il lotto ha una stima (non pubblicata in catalogo) intorno ai 5,7 milioni di euro.

Nella vendita «Treasures» di Sotheby’s (4 luglio) parte da una base di 1,2 milioni di euro un «Busto della Pace», un marmo di Antonio Canova realizzato dallo scultore veneto nel 1814 e da lui autografato. L’opera fa parte delle «Teste ideali», una serie di ritratti che incarnano gli ideali di bellezza dello scultore veneto e che vennero realizzati con lo scopo di essere donati ad amici e mecenati. La scultura è stata recentemente riscoperta in una collezione privata inglese, dove si trovava da più di 50 anni.

Tra i cavalli di battaglia per le arti decorative Christie’s propone, ancora in «The Exceptional Sale», una coppia di figure di mori (uomo e donna), italiane o francesi, della fine del XVII o degli inizi del XVIII secolo, in marmo policromo parzialmente dorato, alabastro, gesso e piombo, acquistate dall’attuale venditore all’asta Champalimaud di luglio 2005 e stimate 1,2-1,7 milioni di euro.

Sempre in «Treasures», Sotheby’s avrà invece una coppia di vasi imperiali russi realizzati intorno al 1845 dalle botteghe lapicide dello zar in malachite con montature in bronzo dorato. Lo zar Nicola I di Russia ne fece dono alla propria figlia, la granduchessa Olga Nikolaevna; la coppia di oggetti passò poi per successione agli eredi, che ora la vendono. È quindi la prima volta che questi vasi passano sul mercato: la valutazione oscilla tra i 680 e i 910mila euro.

Articoli correlati

Ecce Rembrandt (3-5 milioni)
La Pace di Canova perduta e ritrovata
Sempre più italiani nell'Art Week londinese
Masterpiece sempre più contemporanea

In quindici dall’Italia

Vittorio Bertello, edizione online, 28 giugno 2018


Ricerca


GDA luglio/agosto 2018

Vernissage luglio/agosto 2018

Vedere a ...
Vedere in Puglia 2018

Vedere in Sicilia 2018

Vedere in Trentino 2018

Vedere in Friuli Venezia Giulia 2018

Società Editrice Umberto Allemandi s.r.l.
Piazza Emanuele Filiberto, 13/15 10122 Torino
Tel 011.819.9111 - P.IVA 04272580012