Il Giornale dell\ ilgiornaledellarte.comwww.allemandi.com

Notizie

Giorno per giorno nell'arte | 29 giugno 2018

La Corte Europea condanna l'Italia per la confisca dell'ecomostro di Punta Perotti a Bari. Foto Ansa

Ecomostri, Strasburgo condanna l’Italia per Punta Perotti. No alla confisca per abusi edilizi quando manca un giudizio di condanna. La Corte europea di Strasburgo ha stabilito che il nostro Paese non avrebbe dovuto confiscare dei terreni per costruzione abusiva senza previa condanna dei responsabili. La sentenza riguarda in particolar modo la demolizione dell’ecomostro di Punta Perotti a Bari, per il quale scatterà un rimborso ai proprietari per violazione di proprietà privata. [la Repubblica; Corriere della Sera; La Stampa; Il Giornale; il Fatto Quotidiano; Il Messaggero]

Addio ad Aldo Loris Rossi. Aveva compiuto da poche settimane 85 anni l’architetto Aldo Loris Rossi, scomparso a Napoli il 28 giugno. Nato a Bisaccia (Avellino) nel 1933, aveva insegnato Progettazione Architettonica alla Facoltà di Architettura dell’Università di Napoli «Federico II», sviluppando un pensiero che, muovendo dalla lezione di Frank Lloyd Wright, aveva proposto una originale visione contemporanea del fare architettura, sensibile alle principali correnti del Modernismo, rinnovate e interpretate alla lente di questioni come l’urbanistica, con le sue urgenti politiche da sviluppare, quindi il territorio e l’ambiente. Erano questi i temi discussi con Enrico Salvatori nella rubrica «Overshot» su Radio Radicale, rincorrendo il sogno di cambiare il futuro delle città proprio attraverso una forte idea di urbanistica e nonostante la delusione per una politica non sempre pronta a intraprendere soluzioni strategiche utili a contrastare il degrado delle città.  Il recupero dell’edilizia postbellica, partendo proprio dal Porto di Napoli, riaprendo i magazzini chiusi da decenni e contribuendo, così, a collegare in modo incisivo il porto alla città, la Casa del Portuale, lo studio di un piano di sviluppo per favorire il recupero di Bisaccia dopo il terremoto del 1980, la stazione della Circumvesuviana di Moregine (Castellammare di Stabia) e il complesso residenziale di Piazza Grande a Napoli (progettato con Donatella Mazzoleni, Annalisa Pignalosa e Luigi Rivieccio), come anche l’Edificio residenziale in via San Giacomo dei Capri sempre a Napoli e il Complesso parrocchiale di Santa Maria della Libera a Portici, sono tracce evidenti di un pensiero di rinnovamento e di rigenerazione che non si riferisce solo al progettare, ma, soprattutto al realizzare idee intese come espressioni e strumenti di una efficace strategia di politica territoriale. [Olga Scotto di Vettimo-Il Giornale dell'Arte]

Emergenza terrorismo a Pompei? Il soprintendente Massimo Osanna, direttore del Parco archeologico di Pompei, annuncia una riorganizzazione delle misure di sicurezza sul modello di quelle del Colosseo, che prevede l’utilizzo di guardie armate, metal detector e persino l’esercito. [il Fatto Quotidiano; Il Messaggero; Il Giornale]

I sampietrini hanno i giorni contati. La sindaca di Roma Virginia Raggi accelera sulla sua proposta di togliere i sampietrini dalle strade più trafficate del centro storico: in via IV Novembre i cantieri potrebbero aprire già questa estate. [Il Messaggero; La Stampa; il Fatto Quotidiano]

Se le statue cambiano nome. Scoppia la polemica sui social attorno al progetto di un team di esperti che hanno realizzato un nuovo piano di comunicazione e marketing per la Regione Sardegna: il motivo del contendere è il cambiamento di nome dei Giganti di Mont’e Prama, presentati ora come gli «Eroi» di Mont’e Prama. [Il Venerdì di Repubblica]

Ivrea sotto esame in Barhein. La candidatura di Ivrea (Torino) quale «città industriale del XX secolo» è la 17sima sulle 31 nuove proposte di immissione che verranno esaminate, da oggi a domenica, dal Comitato Unesco riunitosi in Barhein. [Corriere della Sera; la Repubblica]

Crt per il rilancio dei santuari del Nord-Ovest. Da oggi è online il bando da 5 milioni di euro della Fondazione Crt per il recupero architettonico e la valorizzazione sociale e culturale di 18 santuari sparsi sul territorio del Piemonte e della Valle d’Aosta. [Ansa; La Stampa; Corriere della Sera; la Repubblica]

Collezionisti penalizzati dalla riforma. Durante un incontro sulle nuove norme che regolano l’esportazione dei beni culturali e artistici presso la casa d’aste torinese Sant’Agostino emerge il malcontento degli acquirenti, in maniera particolare per l’innalzamento del limite d’età per l’autocertificazione e l’introduzione della soglia di 13,5mila euro per l’autodichiarazione. [La Stampa]

Rubava solo ai ricchi. Diventa un film,  protagonista Dustin Hoffman, la vita (trascorsa in carcere per 35 anni) di Vincenzo Pipino, il ladro di gioielli e opere d’arte che sosteneva di voler castigare i ricchi, ricordando che i suoi furti erano sempre stati compiuti senza violenze. [Il Venerdì di Repubblica]

Nel mondo
Italia contro Inghilterra per un Giotto. La collezionista inglese Kathleen Simonis è stata denunciata dal Governo italiano per aver portato via dall’Italia nel 2007 una «Madonna col Bambino» valutata 10 milioni di sterline. La donna l’aveva acquistata all’asta nel 1990 come opera dell'Ottocento per 8 milioni di lire. Successivi lavori di restauro hanno permesso di attribuirla a Giotto e datarla 1297. [The Daily Telegraph; The Times]

Riapre il Pórtico de la Gloria a Santiago de Compostela. Dopo 10 anni di lavori di restauro costati 6,2 milioni di euro, lunedì prossimo riaprirà ufficialmente il Pórtico de la Gloria nella cattedrale di Santiago de Compostela, gioiello in stile Romanico del XII secolo. [El País]

Il mistero delle pietre gialle. L’Historic England chiede l’intervento degli archeologi per risolvere il mistero delle pietre gialle della palude di Isley, una struttura di quattromila anni fa scoperta negli anni Trenta del Novecento e misteriosamente scomparsa a causa del cambio dei sedimenti dovuto alla chiusura di una vicina centrale energetica. [The Guardian; The Daily Telegraph]

Lavori in vista a Buckingham Palace. Preventivo da 369 milioni di sterline per la ristrutturazione di Buckingham Palace a Londra. I lavori cominceranno ad aprile 2019: si tratta del più vasto restauro dalla seconda guerra mondiale a oggi, e durerà 10 anni. [la Repubblica; The Times]

Un anno da dimenticare. I dati relativi al 2017 per l’editoria francese parlano di un calo del 1,6% del volume d’affari (-6,6% nel caso della saggistica): nonostante il grande numero di opere stampate, solo un libro su 10 ha funzionato davvero sul mercato. [Le Monde]

Alla ricerca dell’anima delle cose. Il «Figaro» dedica un servizio a Roseline Delacour, pittrice, fotografa e romanziera alla perenne ricerca di un trait d’union fra arte, scienza e filosofia. [Le Figaro]

La breve storia americana. Archeologi americani al lavoro a Woodstock, per capire cosa sia successo esattamente nel «lontano» 1969. Nei pressi del campo dove si è tenuto lo storico festival rock del resto è già stato allestito un piccolo museo. [la Repubblica]

Francesco Martinello, edizione online, 29 giugno 2018


Ricerca


GDA novembre 2018

Vernissage novembre 2018

Focus on De Chirico 2018

Vedere a ...
Vedere in Canton Ticino 2018

Vedere in Sardegna 2018

Vedere a Torino 2018

Vedere in Emilia Romagna 2018

Società Editrice Umberto Allemandi s.r.l.
Piazza Emanuele Filiberto, 13/15 10122 Torino
Tel 011.819.9111 - P.IVA 04272580012