Il Giornale dell\ ilgiornaledellarte.comwww.allemandi.com

Archeologia

L’Arabia Felix devastata dalla guerra

Lo Yemen, uno dei più antichi centri di civilizzazione del mondo, dimenticato dall'Occidente

La città di Shibam, nello Yemen. © Foto di Trevor Marchand

Berlino. «A colpo d’occhio: capolavori architettonici dallo Yemen» è il titolo della mostra ospitata dal 13 luglio al 14 ottobre nelle sale di un Pergamonmuseum sempre più attivo in iniziative che coniugano arte, cultura e impegno politico, nella fattispecie delle terre antiche del Vicino Oriente martoriate da anni di guerra e il cui patrimonio artistico è a conseguente rischio estinzione. Uno dei più antichi centri di civilizzazione del mondo, l’attuale Repubblica yemenita (l’Arabia Felix dei Romani) è una terra devastata da una feroce guerra civile che ha condotto in tre anni il Paese dimenticato dall’Occidente (pressoché totale è l’assenza di profughi yemeniti in Europa) nel pieno di una crisi umanitaria e sanitaria senza precedenti, per l’Onu la più grave in corso.

D’altra parte nulla può più la tutela Unesco dei siti di Shibam, Sana’a e Zabid per salvarne le memorie costruite e poiché le prospettive di pace sembrano essere molto lontane, ecco l’idea di organizzare una mostra che richiami l’attenzione sull’urgente necessità di collaborazione internazionale per proteggere un prezioso patrimonio che altrimenti non ha futuro: Soas University (School of Oriental and African Studies) e Middle East Institute di Londra, MBI Al Jaber Foundation, Gingko Library e Freunde des Museums für Islamische Kunst im Pergamonmuseum ne hanno patrocinato la nascita.

Gli occhi dei visitatori saranno saziati dalle spettacolari immagini raccolte dall’architetto-antropologo Trevor Marchand durante il suo tirocinio dai costruttori discendenti della regina di Saba, e dall’esploratore Hermann Burchardt, in suggestivi filmati primo Novecento in prestito dall’Ethnologisches Museum di Berlino e dalla Collezione W.-D. Lemke. Ricchi, differenziati stili si incontrano in architetture mozzafiato, capaci di coniugare materiali naturali a maestria tecnica di architetti di fortezze, palazzi, case-torri e giardini pensili da Mille e una notte. I fondi raccolti saranno destinati all’Unhcr con sede a Sana’a.

Francesca Petretto, da Il Giornale dell'Arte numero 388, luglio 2018


Ricerca


GDA ottobre 2018

Vernissage ottobre 2018

Vedere a Matera 2018

Vedere a ...
Vedere in Emilia Romagna 2018

Società Editrice Umberto Allemandi s.r.l.
Piazza Emanuele Filiberto, 13/15 10122 Torino
Tel 011.819.9111 - P.IVA 04272580012