Il Giornale dell\ ilgiornaledellarte.comwww.allemandi.com

Il Giornale delle Mostre

Cartier-Bresson americano...

Henri Cartier-Bresson, «Los Angeles. Pershing Square. 1946» © Henri Cartier-Bresson / Magnum Photos

Lucca. Allievo di André Lhote quando, da giovane, pensava di diventare pittore, poi assistente del regista Jean Renoir e presto amico di David «Chim» Seymour e Robert Capa quando ancora si chiamavano David Szymin ed Endré Friedmann (con loro, e con George Rodger e William Wandivert, nel 1947 fonderà Magnum Photos), il giovane Henri Cartier-Bresson (1908-2004) ha avuto una scuola e compagni di viaggio di prim’ordine. Saranno però lo straordinario talento, la vicenda biografica impegnata sul fronte politico e sociale e la lucidità di pensiero a fare di lui uno dei più grandi fotogiornalisti del XX secolo, oltre che un ascoltato teorico della fotografia.

Il Lu.C.C.A. Center of Contemporary Art presenta fino all’11 novembre una parte del suo sconfinato lavoro nella mostra «Henri Cartier-Bresson. In America», curata da Maurizio Vanni, che riunisce 101 fotografie in bianco e nero scattate negli Stati Uniti, dal suo primo viaggio, alla metà degli anni Trenta, fino alla fine dei Sessanta (nella foto, «Los Angeles.
...
(il testo integrale è disponibile nella versione cartacea)

Ada Masoero, da Il Giornale dell'Arte numero 388, luglio 2018


Ricerca


GDA ottobre 2018

Vernissage ottobre 2018

Vedere a Matera 2018

Vedere a ...
Vedere in Emilia Romagna 2018

Società Editrice Umberto Allemandi s.r.l.
Piazza Emanuele Filiberto, 13/15 10122 Torino
Tel 011.819.9111 - P.IVA 04272580012