Il Giornale dell\ ilgiornaledellarte.comwww.allemandi.com

Notizie

Giorno per giorno nell'arte | 6 agosto 2018

Nell'ultima domenica gratuita oltre 22mila turisti hanno visitato Pompei ed Ercolano. A Napoli, a Capodimonte, registrati 1.863 ingressi al Museo e 4.315 nel Real Bosco. Foto: Corriere del Mezzogiorno

L'ultima dei musei gratis. I servizi di alcuni quotidiani nazionali hanno documentato la giornata di ieri, ultima domenica gratuita in alcuni grandi musei italiani, tra la delusione dei visitatori e la speranza che i direttori, che hanno la facoltà di mantenere l'iniziativa a loro discrezione, non cambino idea. [la Repubblica; Corriere della Sera; Corriere del Mezzogiorno; Il Messaggero; La Stampa]

Reggia di Caserta, Felicori in pensione anticipata. «In ragione della legge sulla quiescenza obbligatoria per limiti di età dei dipendenti pubblici, il mio contratto con lo Stato come direttore della Reggia di Caserta cesserà con il prossimo ottobre, in anticipo di un anno rispetto alla scadenza indicata. Peccato». Lo scrive su Facebook il direttore della Reggia di Caserta, Mauro Felicori, annunciando di essere costretto a lasciare il suo incarico il prossimo 31 ottobre. [Il Mattino]

Sicilia: istituito il parco archeologico di Segesta, il prossimo sarà Pantelleria. L’assessore dei Beni culturali e dell’Identità siciliana Sebastiano Tusa ha firmato il decreto di istituzione del Parco archeologico di Segesta, ente che avrà la autonomia scientifica e di ricerca, gestionale, amministrativa e finanziaria. Il prossimo sarà Pantelleria, per il quale si sta lavorando a tappe forzate. Dall’approvazione della legge regionale del 2000 che ha previsto i Parchi archeologici nell’isola ne sono stati istituiti solo tre (Agrigento, Naxos-Taormina e Selinunte-Cave di Cusa), diciassette quelli ancora in lista. «La nuova gestione dei beni culturali inizia da qui, dichiara il Presidente della Regione Sicilia Nello Musumeci. Tre soli Parchi in diciotto anni rappresentano uno dei paradossi della nostra Regione, che non ha dato attuazione a una buona legge che in molti ci invidiano. La piena attuazione della legge consentirà di rimetterci al passo con le più moderne forme di valorizzazione e gestione dei beni culturali». [AgCult]

E nella Valle dei Templi 70mila presenze in più. Settantamila presenze in più rispetto al 2017 nel Parco archeologico della Valle dei Templi di Agrigento, con un aumento dell'8 per cento solo nel mese di luglio e un trend in crescita del 15% nel primi mesi dell'anno. «Se il trend si manterrà, siamo già al 40 per cento in più rispetto al 2016, ha detto il direttore del Parco archeologico Giuseppe Parello.  La media complessiva del 15 per cento è proprio quella che ci serve, arriveremo al milione di visitatori entro la fine dell’anno». [Giornale di Sicilia]

Rischio chiusura per la pescheria di Venezia Una pagina della «Stampa» presenta la difficile situazione del mercato del pesce di Rialto a Venezia, uno dei simboli della città, che attrae anche la curiosità di molti turisti. La struttura soffre per lo spopolamento della città, la grande distribuzione e la carenza di personale. [La Stampa]

Pozzuoli, quel brutto rubinetto sulla fontana di duemila anni fa. L'antica fontana-mascherone in marmo risalente al I secolo d.C. al centro di Villa Avellino a Pozzuoli (Napoli), dopo essere stata oggetto l'anno scorso a settembre di una discutibile ripulitura, ha subito un nuovo deturpante intevento. Il vecchio rubinetto a pulsante è stato sostituito con uno nuovo da lavabo, che mal si addice all'antico reperto. Un caso analogo si era verificato nel 2015 per le fontane degli scavi di Pompei i cui rubinetti, del tipo da giardino, furono poi sostituiti dalla Soprintendenza con altri più consoni. [Il Mattino]

Chi l'ha detto? Te lo trova Ludwig. Nata in Sicilia quattro anni fa dall'idea di un archeologo, un avvocato e un filosofo, la Startup culturale Ludwig ha raggiunto i 200 milioni di utenti: serve a cercare la fonte verificata a partire da una frase data. [La Stampa]

Meno archistar, più periferie. Doppia pagina di intervista a Giuseppe Capocchin, presidente degli architetti italiani, che mette a confronto l'immagine della professione dell'architetto in Italia, abbellita dal gran numero di archistar celebrate anche all'estero, con quella delle città del Paese, che invece è abbruttita da troppi interventi sbagliati «a favore» delle periferie. [Il Giornale]

Se la ricerca si fa virtuale. Avrà applicazioni anche nell'archeologia il progetto Avatar della Scuola Normale Superiore di Pisa, che sviluppa simulazioni di realtà virtuale a fini scientifici. [Corriere della Sera]

L'archivio della lotta operaia. Il 44enne Emiliano Sisto da anni raccoglie in casa volantini, libri, manifesti, opuscoli e perfino dischi dedicati al movimento del 1968, di cui quest'anno si celebra il cinquantenario. [La Repubblica]

Nel mondo
Le dieci opere più care (finora). Il «Corriere» dedica una pagina alle vendite del primo semestre del mercato mondiale dell'arte, ricordando le 10 opere più care finora andate all'asta. Di queste, tre sono di Picasso, ma al primo posto c'è il «Nu Couché» di Amedeo Modigliani, pagato 157.159.000 dollari il 14 maggio scorso a New York. [Corriere della Sera]

Ormai il nome vale più della cosa. Il recente rifiuto da parte della Royal Academy di Londra di un'opera presentata da un artista dietro il cui oscuro pseudonimo si celava in realtà Banksy è la dimostrazione pratica della tesi, sostenuta da una ricerca accademica americana, che nella valutazione delle opere d'arte il nome dell'autore pesa più della qualità dell'opera. [la Repubblica]

Restaurato e subito vandalizzato. Occhi, naso e baffi dipinti con vernice azzurra che simula il trucco del gruppo heavy metal dei Kiss sono comparsi su una scultura del XII secolo nel Pórtico de la Gloria della Cattedrale di Santiago de Compostela, il cui restauro era stata presentato appena una settimana fa. La Polizia ha diramato un appello per individuare i vandali del monumento Patrimonio dell'Umanità, mentre i restauratori stanno studiando le possibilità di intervento sull'opera deturpata.  [El País]


Un patrimonio industriale storico a rischio. Una fondazione per la conservazione del patrimonio si batte in Inghilterra per impedire la trasformazione delle storiche fonderie Whitechapel, dove sono state forgiate in passato anche le campane del Big Ben, vengano trasformate in un hotel di lusso dopo la recente chiusura delle attività. [The Daily Telegraph]

Il paradiso in mezzo al cemento. Una pagina del «País» presenta gli sforzi dell'ex dirigente Pascual Olmos che nella sua tenuta agricola sostenibile, L'Hort de l'Alé a Predeguer, cerca di preservare l'anima del paesaggio mediterraneo contro la pressione immobiliare in crescita sulla costa alicantina. [El País]

Con la collaborazione di Anna Maria Farinato

Francesco Martinello, edizione online, 6 agosto 2018


Ricerca


GDA luglio/agosto 2018

Vernissage luglio/agosto 2018

Vedere a ...
Vedere in Puglia 2018

Vedere in Sicilia 2018

Vedere in Trentino 2018

Società Editrice Umberto Allemandi s.r.l.
Piazza Emanuele Filiberto, 13/15 10122 Torino
Tel 011.819.9111 - P.IVA 04272580012