Il Giornale dell\ ilgiornaledellarte.comwww.allemandi.com

Notizie

Giorno per giorno nell'arte | 7 agosto 2018

Un momento dell'asta del «Salvator Mundi» attributo a Leonardo tenuta da Christie's a New York lo scorso 15 novembre. Il dipinto è stato infine battuto a oltre 450 milioni di dollari divenendo l'opera più costosa di tutti i tempi

È un Luini da Vinci. A 12 anni dal suo primo studio l'esperto Matthew Landrus ripropone la tesi che il «Salvator Mundi», acquistato da un principe saudita e in procinto di essere esposto al Louvre di Abu Dhabi, non sia opera di Leonardo da Vinci bensì del suo seguace Bernardino Luini. [The Guardian; la Repubblica; globalist]

Colosseo, interviene l'esercito.
Dopo l'S.O.S. lanciato nei giorni scorsi dalla direttrice del Parco archeologico del Colosseo Alfonsina Russo la Prefettura annuncia che invierà militari in borghese a sorvegliare sul comportamento degli ambulanti intorno al monumento. [Il Messaggero]

Domeniche gratuite, Bonisoli: clima polemico ma non cambio idea. Rispetto alle domeniche gratuite nei musei italiani «non ho mai cambiato idea rispetto a quello che ho detto davanti alle Commissioni Cultura riunite di Camera e Senato. Ho notato, e un po’ mi dispiace, che c’è un clima polemico, a volte nascono questi battage mediatici senza che ci sia sotto un riscontro importante». Lo ha detto il ministro dei Beni culturali, Alberto Bonisoli, in occasione della visita odierna agli Studi di Cinecittà. «Ci sarà un’evoluzione del sistema, ha proseguito il ministro, stiamo lavorando con i direttori dei musei per avere una proposta e un sistema condiviso che va al di là di quello che c’è in questo momento». [AgCult]

Oltre 100 Comuni coinvolti. Il riconoscimento Unesco da solo non basta: per questo nelle Langhe ha preso vita l'iniziativa «Dopo l'Unesco, agisco!», giunta quest'anno alla sua quarta edizione, per valorizzare appieno i paesaggi vitivinicoli così apprezzati in tutto il mondo. [Il Giornale]

La Sindone avvolse un uomo torturato. A poca distanza dalle simulazioni che suggerivano che le macchie di sangue sulla Sindone di Torino potessero essere state dipinte, nuovi studi spiegano che il materiale sul lenzuolo è vero sangue, e sangue di una persona torturata, dato l'elevato livello di bilirubina riscontrato negli esami. [Il Messaggero; La Stampa; Il Giornale]

Erwitt fa 90... Il fotografo Elliott Erwitt ha da poco compiuto 90 anni e sono numerose le mostre, da Torino a Lecce, da Treviso a Pavia, che lo celebrano nel nostro Paese, dove il maestro del bianco e nero ha vissuto per un po' di tempo da bambino. [Il Messaggero; Panorama]

...Giugiaro 10 di meno. Auguri anche al designer italiano Giorgietto Giugiaro, giunto al traguardo degli 80 anni. Per l'occasione è tornato all'antica passione per la pittura, donando al proprio Comune un quadro di grande formato. [Corriere della Sera; la Repubblica]

Accademia Firenze, più visitatori serali. Le aperture serali estive del martedì e del giovedì in programma fino a settembre alla Galleria dell'Accademia di Firenze «confermano la tendenza all'aumento dei visitatori» del museo che custodisce il David di Michelangelo. Rispetto al 2017, comunica il museo fiorentino, la percentuale degli ingressi durante l'orario di apertura serale il giovedì ha fatto registrare un aumento del 56% nel mese di giugno e del 26% nel mese di luglio. «Tale incremento ci fa molto piacere, ha commentato la direttrice della Galleria dell'Accademia Cecilie Hollberg, anche perché ha permesso di raggiungere i nostri obiettivi e cioè di spalmare il numero dei visitatori in un arco temporale più ampio e favorire la fruizione del nostro patrimonio culturale ai fiorentini e a chi ha difficoltà a visitare il museo durante il regolare orario di apertura». [Ansa]

I dolori di Adriano e Monna Lisa. Eugenia Tognotti su «La Stampa» dedica un articolo a un filone recente della ricerca medica, l'icono-diagnostica. Da Galileo a Michelangelo, edemi, occhi sporgenti e pieghe nel lobo auricolare conducono i medici a diagnosi retrospettive osservando autoritratti e sculture. Nel caso della «Gioconda» di Leonardo da Vinci, ad esempio, all'occhio clinico non è sfuggito lo  xantelasma, un accumulo di grasso, nell’incavo dell’occhio sinistro: Monna Lisa doveva forse nascondere valori fuori norma di colesterolo e trigliceridi. [La Stampa]

Cultura e innovazione per la crescita. Imprese in gara per Matera 2019. È stato prorogato al 10 settembre il Bando «Open Future», lo strumento con cui le imprese possono presentare progetti con cui partecipare alle celebrazioni di Matera capitale europea della cultura 2019. Dopo le prime sponsorizzazioni di imprese locali - con a esempio la panca in acciaio della Bawer , la seduta con logo di Calìa esposta al Salone del mobile di Milano nel 2017, i biscotti di Di Leo-_ si entra nel vivo dei preparativi coinvolgendo, questa volta, l’intero tessuto delle imprese italiane aderenti a Confindustria.
Lo strumento adottato per selezionare i migliori progetti di attività imprenditoriale e culturale è il Bando “Open Future”: il termine per la presentazione delle proposte, dapprima fissato al 30 luglio, è slittato al 10 settembre per dar modo a più numerose imprese, associazioni territoriali e reti di impresa di elaborare proposte e progettare interventi. In palio non ci sono incentivi pubblici, ma la possibilità di esporre prodotti, prototipi o altro genere di testimonianze e racconti, in locali forniti gratuitamente dalla Fondazione Matera 2019, per una settimana, a turno, nell’arco dell’anno prossimo. Insomma, l’accesso a una vetrina di eccezionale appeal.

Nel mondo
Come si trasloca un hammam. Il bagno turco di Artuklu, in Turchia, costruito 800 anni fa e del peso di 1.600 tonnellate è stato caricato su una piattaforma con 256 ruote e spostato tutto intero per 3 chilometri, fino all'interno del Parco culturale di Hasankeyf, per evitare che venga inghiottito dalle acque a causa della costruzione di una nuova diga. [la Repubblica]

Tunisia, inaugurato anfiteatro romano Cillium a Kasserine. Restaurato dopo anni di abbandono è stato riaperto al pubblico con un concerto dell’artista libanese Marcel Khalifa l'anfiteatro romano Cillium a Kasserine. Risalente al IV-V secolo d.C., il monumento sorge nella parte orientale della città e con una capienza massima di mille spettatori è considerato il più piccolo anfiteatro di tutto il Nord Africa. Ora ospiterà spettacoli, eventi e spettacoli artistici. Il progetto Cillium, del costo totale di circa 400mila dinari (circa 127mila euro) è stato realizzato con il sostegno del Consiglio regionale del Governatorato di Kasserine, in collaborazione con il ministero della Cultura, l'Istituto nazionale del Patrimonio (Inp) e l'Agence de mise en valeur du patrimoine et de promotion culturelle (Amvppc). Il ministro tunisino della Cultura, Mohamed Zine El Abidine, ha inoltre annunciato che un budget di 50mila dinari sarà riservato alle attività del Centro per le arti drammatiche e sceniche di Kasserine e al rafforzamento degli organici dell'Istituto musicale regionale nell'ambito della politica di decentramento culturale e degli sforzi per incoraggiare progetti artistici individuali e collettivi nella regione, nella lotta contro il terrorismo. «L'inaugurazione di questo nuovo gioiello del patrimonio, ha dichiarato Mohamed Zine El Abidine, è un momento storico per la città di Kasserine, diventata negli ultimi anni sinonimo di oscurantismo e terrorismo». [Ansamed]

Un tempo era roba da satanisti. Sono ormai decine in Spagna i cimiteri storici che per attrarre turisti in città e salvarsi dall'abbandono propongono visite guidate, specialmente in notturna. [El País]

La famiglia Franco lotta per la propria eredità. Nuova offensiva degli eredi di Carmen Franco, la figlia del dittatore, per mantenere il patrimonio di famiglia a La Coruña, che conta diverse opere d'arte e alcuni splendidi palazzi storici. [El País]

Con la collaborazione di Anna Maria Farinato

Francesco Martinello, edizione online, 7 agosto 2018


Ricerca


GDA ottobre 2018

Vernissage ottobre 2018

Vedere a Matera 2018

Vedere a ...
Vedere in Emilia Romagna 2018

Società Editrice Umberto Allemandi s.r.l.
Piazza Emanuele Filiberto, 13/15 10122 Torino
Tel 011.819.9111 - P.IVA 04272580012