Il Giornale dell\ ilgiornaledellarte.comwww.allemandi.com

Notizie

Giorno per giorno nell'arte | 8 agosto 2018

Mauro Felicori

Felicori costretto a lasciare, raccoglie applausi. Il prossimo 31 ottobre il direttore della Reggia di Caserta Mauro Felicori dovrà lasciare l'incarico per sopraggiunti limiti di età, nonostante i suoi tre anni alla guida del monumento siano stati straordinari e nonostante il suo contratto formalmente scada nel 2019. [la Repubblica; La Stampa]

Ma non da tutti: lascia una Reggia trasformata in centro commerciale. Se Felicori può rivendicare orgogliosamente di aver quasi raddoppiato il numero dei visitatori della Reggia di Caserta in tre anni, Manlio Lilli sul «Fatto» fa notare come alcune nuvole offuschino il governo del «direttore maximum». Dal problema dell'assenteismo del personale di vigilanza (e quindi della sicurezza del monumento), che lo scorso 25 luglio ha portato la licenziamento di sei dipendenti, allo sfruttamento del «brand» della Reggia, con l'intento di farlo diventare «sempre di più, sinonimo di qualità e di eccellenza, e i prodotti porteranno in giro per il mondo l’immagine e la magnificenza del monumento stesso». Brand che quindi è stato concesso a una linea di pelletterie e a un amaro. O ancora: la concessione degli spazi della Reggia per ricevimenti nuziali o convention, «magari in orari di apertura, così da privare il “normale” visitatore della fruizione completa della Reggia». [il Fatto Quotidiano]

La Triennale porta l'Italia a Londra. Sarà la Triennale di Milano a rappresentare il nostro Paese alla Biennale del Design di Londra, in programma alla Somerset House dal 4 al 23 settembre, con una installazione di 24 disegni di specie arboree provenienti da una selezione delle 374 tavole del volume L'architettura degli alberi. [Corriere della Sera]

Tutti sulla stessa barca, ma quale? Lega Nord contro Marina Abramovic a Trieste a causa di un manifesto dell'artista serba realizzato per la «Barcolana 50». Lo slogan, pensato per la salvaguardia dei mari e del pianeta, può essere visto anche come una critica alla politica leghista sull'immigrazione. [la Repubblica]

Niente Shakespeare a Villa della Regina. Nuova polemica tra Regione e Polo museale del Piemonte per uno spettacolo di Shakespeare nella torinese Villa della Regina, costretto  dalla burocrazia a traslocare fino alla non proprio vicina Reggia di Venaria. [Corriere della Sera; La Stampa]

Un ufficio Unesco dedicato alle Cinque Terre. Nasce in Liguria un ufficio dell'Unesco per promuovere le Cinque Terre: al suo interno un site manager si occuperà di tenere in contatto l'Unesco con gli enti locali coinvolti. [Il Giornale]

I musei devono vivere nel presente. Alberto Tazzetti, presidente del Castello di Rivoli e anima del sistema museale della Valle di Viù racconta le sfide delle istituzioni culturali torinesi, tra scarsi finanziamenti e insidie dell'arte contemporanea. [la Repubblica]

Online i nuovi archivi digitali degli Uffizi. Da ieri i nuovi archivi digitali degli Uffizi sono consultabili sul sito web delle Gallerie fiorentine, www.uffizi.it. «Quelli che presentiamo, ha spiegato il direttore Eike Schmidt, sono i database scientifici di ricerca, alcuni dei quali risalgono agli anni Novanta: gli Uffizi all'epoca erano tra gli istituti più avanzati nell'utilizzo delle tecnologie. Abbiamo presi questi questi dati, ne abbiamo aggiunti di nuovi, e ora li stiamo mettendo a disposizione del pubblico, specie degli studiosi, con una nuova piattaforma più accessibile. Così le Gallerie degli Uffizi si confermano anche come centro di ricerca, e non solo di divulgazione e di tutela». Attualmente sono accessibili Archivio Fotografico e Inventari, Catalogo e progetto Euploos (Gabinetto dei Disegni e delle Stampe). [Ansa]

Di giorno visite, di sera spettacoli. Dopo i lavori di restauro e messa in sicurezza avviati nel 2012 e costati circa 1 milione di euro può tornare a ospitare spettacoli dal vivo il Teatro romano (II-III secolo) di Albintimiulium a Ventimiglia, all'interno dell'area archeologica di Nervia: primo appuntamento con l'Aulularia di Plauto. [La Stampa; Ansa]

Fortezze romane in Albania. Si è conclusa la campagna di scavo 2018 in Albania meridionale, che ha riguardato le fortezze di Paleokastro e di Melan, condotta dall'Università di Macerata, in collaborazione con l'Istituto Archeologico di Tirana e con la partecipazione di studenti anche dell'Università del Salento, della Sapienza di Roma e dell'Università di Tirana. A Paleokastro gli scavi si sono concentrati nell'ingresso principale alla fortezza romana, risalente agli inizi del IV secolo d.C., e nella chiesa interna alla fortezza edificata probabilmente nel V-VI secolo d.C. Scoperto un laterizio iscritto con la dedica dell'edificio di culto. A Melan gli scavi hanno riportato alla luce imponenti strutture fortificate di età ellenistica e bizantina. Un'équipe dell'Università Politecnica delle Marche ha eseguito rilievi 3D nel teatro della città romana di Hadrianopolis e della fortificazione di Paleokastro. Le ricerche proseguiranno con le campagne di scavo nel 2019. [Ansa]

Un palazzone di 6 piani in piena riserva naturale del Litorale romano. La denuncia arriva da Vittorio Emiliani, Vezio De Lucia e Paolo Berdini, a nome del Comitato per la bellezza: «È stata avviata una Conferenza dei servizi per l’autorizzazione al trasferimento di un intero reparto chirurgico del Bambin Gesù dal Gianicolo allo stabilimento di Palidoro, in piena Riserva Naturale del Litorale Romano. Un palazzo di 6 piani in riva al mare che raddoppia l’attuale superficie costruita. In prospettiva ci sono altre edificazioni e infrastrutture. Tanto cemento viene calato sulle preziosissime dune e sulle aree agricole nella Riserva statale più grande d’Italia, istituita nel 1996». L’Ospedale pediatrico romano, «molto amato dalla popolazione, rende certamente un grande servizio alla collettività, ma lo renderebbe anche al di fuori di un'area ambientalmente tanto preziosa e irripetibile. In un Paese più civile da decenni sarebbe stato pensato o trasferito in aree interne urbanizzate, più agevolmente raggiungibili dai cittadini romani e non, collegate alla rete ferroviaria. Invece avviene l'esatto contrario. Nel 2006 è stato realizzato l’ampliamento del padiglione diabetario. Nel 2012 un megaparcheggio multipiano superilluminato di notte, quasi sempre vuoto, costruito sui resti di una villa romana certificata dal Ministero dei Beni culturali. Di recente una richiesta di autorizzazione per una nuova struttura in legno lamellare, e ora la richiesta di autorizzazione per il nuovo palazzo di 6 piani». Contrario il parere di Soprintendenza e Commissione di Riserva, l’organismo che ha potere di veto sui progetti presentati dall’Ente Gestore, in questo caso il Comune di Fiumicino, che si è espresso invece favorevolmente. «Questo e altri progetti, prosegue la lettera del Comitato per la bellezza, preparano la degradazione e quindi la fine, fra cemento e asfalto, di una delle poche zone romane di continuità campagna-dune-mare». [patrimoniosos]

Napoli, tornano al Museo Filangieri reperti rubati nel 1990. Il Comando Carabinieri Tutela patrimonio culturale ha restituito stamattina al Museo Filangieri di Napoli alcune opere sottratte dal museo dal 1990. Si tratta di pugnali, pistole a pietra focaia, medaglioni commemorativi della collezione del Principe e libri, ritrovati in casa di professionisti della provincia di Napoli e di Benevento. [Corriere del Mezzogiorno-Napoli]

Nel mondo
Cultura, il ministero più derelitto di Francia? L'attore Robin Renucci e altri rappresentanti delle associazioni culturali francesi scrivono una lettera al giornale per denunciare la politica presidenziale, che a loro avviso indebolisce deliberatamente il Ministero della Cultura. [Le Monde]

Ora i musei statunitensi puntano sui curatori di colore. Per decenni i più importanti musei d'arte degli Stati Uniti  hanno escluso le persone di colore: dalle posizioni direttive a quelle curatoriali fino agli artisti da esporre nelle sale. Ora però, desiderosi di attirare un pubblico sempre più trasversale, molte istituzioni museali, dal Museum of Contemporary Art Chicago al Whitney Museum of American Art di New York al Lacma di Los Angeles hanno deciso di cambiare politica. [The New York Times]

Vilnius, il punto G d'Europa. «Nessuno sa dov'è, ma quando lo scopri è straordinario»: fa discutere per il tono smaccatamente erotico la campagna di promozione turistica della capitale della Lituania Vilnius, che sarà diffusa da domani in Germania e nel Regno Unito. [la Repubblica]

Santiago, vandali imbrattano una statua del XII secolo. A solo una settimana dalla presentazione della facciata, ripulita e recuperata, del Pórtico de la Gloria di Santiago de Compostela, risalente al XII secolo, una delle sculture è stata oggetto di vandalismo. [El País]

La fortuna dello Städel. Il «Frankfurter» dedica un servizio al Comitato per il 21simo secolo dello Städel, che con cospicue donazioni annuali promuove l'acquisto di opere d'arte contemporanea per la collezione del museo di Francoforte, fondato dall'omonimo banchiere tedesco nel 1815.[Frankfurter AZ]

Con la collaborazione di Anna Maria Farinato

Francesco Martinello, edizione online, 8 agosto 2018


Ricerca


GDA novembre 2018

Vernissage novembre 2018

Focus on De Chirico 2018

Vedere a ...
Vedere in Canton Ticino 2018

Vedere in Sardegna 2018

Vedere a Torino 2018

Vedere in Emilia Romagna 2018

Società Editrice Umberto Allemandi s.r.l.
Piazza Emanuele Filiberto, 13/15 10122 Torino
Tel 011.819.9111 - P.IVA 04272580012