Il Giornale dell\ ilgiornaledellarte.comwww.allemandi.com

Notizie

Giorno per giorno nell'arte | 6 settembre 2018

Il pass cultura in Francia | Rassegna dei giornali in Italia e nel mondo

Françoise Nyssen, ministro della cultura francese

Come spendere il pass cultura in Francia. La ministra della Cultura francese Françoise Nyssen ha illustrato i termini di utilizzo del nuovo pass per la cultura, destinato ai giovani francesi. La novità più importante è l'introduzione di un limite per gli acquisti online, mentre lezioni d'arte e visite culturali potranno essere finanziate a piacere. [Le Monde]

Bonhams passa di mano. La casa d'aste inglese Bonhams, fondata nel 1793,  cambia di proprietà, venendo acquisita dal gruppo Epiris, che aveva già assorbito a inizio anno anche l'editore che pubblica il «Time». I dettagli della transazione per il momento non sono stati rivelati. [Il Sole 24 Ore]

I musei non sono per sempre, la lezione dal Brasile. La scintilla che il 2 settembre ha provocato il rogo forse era un evento imprevedibile, ma la conflagrazione successiva era prevedibile: il Museu Nacional di Rio de Janeiro era spaventosamente impreparato a difendersi da un incendio. [The Conversation]

Incendio al Museu Nacional di Rio de Janeiro: che cosa abbiamo perso per sempre. Nell'incendio del 2 settembre scorso si teme che sia andato distrutto il 90% della sterminata collezione del museo brasiliano di fossili, insetti e manufatti dell'antichità, tra cui alcuni affreschi di Pompei. [Panorama]

Federculture chiede nuove norme per rilanciare la cultura. Per il presidente di Federculture Andrea Cancellato, che ha incontrato ieri il ministro dei Beni culturali Alberto Bonisoli, servono nuove norme per incentivare la produzione e il consumo di cultura, sia nel rapporto tra cultura e impresa che quello tra cultura e cittadini. [Corriere della Sera]

I vetri di Canterbury sono medievali. Un dettagliato studio della Trinity Chapel nella Cattedrale di Canterbury rovescia la tesi del 1981 secondo la quale la vetrata medievale era costituita da pannelli sostituiti in epoca vittoriana dal vetraio Samuel Caldwell. Le analisi effettuate provano che il materiale risale all'ultimo ventennio del XII secolo, rendendo così la vetrata la prima opera d'arte inglese conosciuta che raffigura i pellegrini in viaggio verso la chiesa. [The Times]

Londra, riapre il Battersea Arts Centre. Nonostante il rallentamento dovuto a un incendio nel 2015, si sono conclusi i lavori di restauro del Battersea Arts Centre, un progetto da più di 13 milioni di sterline durato 12 anni ma i cui risultati secondo Oliver Wainwright, il critico d'architettura e design del «Guardian», sono «spettacolari». [The Guardian]

Una nuova visione per entrare nel XXI secolo. Dal primo settembre il Museum der Moderne di Salisburgo, in Austria,  ha un nuovo direttore: si tratta di Thorsten Sadowsky, proveniente dal Kirchner Museum di Davos, in Svizzera. Subentra a Sabine Breitwieser. [Frankfurter AZ]

Scoprire l'Australia attraverso un gioiello. Arriva dall'Australia un preziosissimo gioiello da collezione: il «Discovery» è un disco d'oro pesante 2 chilogrammi sul quale sono stati incastonati 4 diamanti rosa provenienti dalla miniera di Argyle. Le decorazioni sono ispirate alla regione di Kimberley. Il prezzo è di 1,5 milioni di euro. [Le Figaro]

Storia di Caius e Ciara. Gli esperti dell'università francese di Lille guidati dal professor William Van Andriga hanno scoperto a Pompei una tomba contenente i resti di un patrizio e della sua amante schiava, databile tra il 20 a.C. e il 79 d.C. [Il Messaggero]

Milano sempre più verde. Inaugura a fine ottobre a Porta Nuova a Milano la «Biblioteca degli alberi», che si estende per quasi 10 ettari e conserva 90mila piante e 45mila bulbi. E il Comune annuncia la creazione entro il 2030 di una ventina di nuovi grandi parchi in città. [La Stampa]

Francesco Martinello, edizione online, 6 settembre 2018


Ricerca


GDA settembre 2018

Vernissage settembre 2018

Vedere a Matera 2018

Società Editrice Umberto Allemandi s.r.l.
Piazza Emanuele Filiberto, 13/15 10122 Torino
Tel 011.819.9111 - P.IVA 04272580012