Il Giornale dell\ ilgiornaledellarte.comwww.allemandi.com

Notizie

Giorno per giorno nell'arte | 12 settembre 2018

Matera metafora dell'Italia | Rassegna dei giornali in Italia e nel mondo

Matera. Foto di Domenico Fittipaldi tratta da «Matera 2019 Capitale Europea della Cultura» speciale allegato a Il Giornale dell'Arte

Matera, metafora del Paese. Le contraddizioni di Matera, Capitale europea della Cultura 2019, in bilico tra slanci e ritardi, tensioni politiche e contrattempi nella preparazione dell'evento dell'anno prossimo. [Corriere della Sera]

Cina loves Civita. Civita di Bagnoregio, suggestivo borgo della Tuscia viterbese da tempo a rischio spopolamento, sopravvive ormai in larga parte grazie al turismo cinese, che ha inserito il paese fra le tappe fisse dei suoi tour italiani e che rappresenta il 60% del fatturato complessivo. [la Repubblica]

A Venezia c'è un vandalo in abito da sera. Polemica tra Stefano Accorsi e i veneziani per una foto pubblicata dall'attore sui social, nella quale lo si vede in smoking intento a mangiare una pizza da asporto seduto in piazza San Marco alle due di notte. Inciterebbe al turismo cafone in una città dove i picnic sui monumenti costituiscono un grave problema. [Corriere della Sera]

Una Cappella per tre. È una festa senza inviti e senza invitati quella che il Ministero dei Beni culturali ha organizzato per la riapertura della Cappella della Sindone a Torino, capolavoro barocco di Guarino Guarini. A tagliare il nastro saranno in tre: il ministro Alberto Bonisoli, la direttrice dei Musei Reali Enrica Pagella, e l'arcivescovo Cesare Nosiglia. [Corriere della Sera]

Nel mondo
Ancora in crescita WopArt. Presentata ieri al Lac di Lugano la terza edizione di WopArt (Works on Paper), la fiera internazionale dedicata alle opere realizzate esclusivamente su supporto cartaceo diretta da Luigi Belluzzi. Nel Centro Esposizioni della città svizzera  converranno oltre 100 espositori da 16 Paesi. Alla prima edizione, nel 2016, erano 37. [Corriere della Sera]

Un rockettaro al Grand Palais. Doppia pagina di «Repubblica» per il collezionista francese Pierre-Jean Chalençon, stravagante appassionato di cimeli napoleonici, che sarà fra i principali protagonisti della Biennale di antiquariato di Parigi. [la Repubblica]

Moneo sapeva dell'umidità del Prado. Dopo che nel 2014 sono apparse le prime crepe nella facciata e l'umidità ha cominciato a invadere gli scantinati del Prado, il museo madrileno ha chiesto un rapporto a un'azienda di geologi che ha concluso il lavoro nel 2017. Il problema sembrerebbe connesso ai lavori di ampliamento del museo, che avrebbero alterato il deflusso delle acque sotterranee, ma il progettista del «cubo» costruito nel cortile dell'istituzione, l'architetto Rafael Moneo, dichiara di non essere sorpreso e di aver pensato a tutto, realizzando due pozzi di scarico. [El País]

Il museo-piazza di Helsinki. Inaugurato a Helsinki il Centro per l'arte contemporanea Amos Rex, realizzato in stile modernista dallo studio di architettura finlandese JKMM, cercando di integrare il più possibile l'edificio con il paesaggio urbano per farne un luogo di incontro. [El País]

Ex caserma diventa città-museo. Una ex caserma di guastatori dell'esercito spagnolo, edificio di 23mila metri quadrati poco fuori Madrid, è stata trasformata in una «città dell'arte», con residenze per artisti e spazi espositivi, una biblioteca e una caffetteria. [El País]

Londra prima del grande rogo. Una rara incisione panoramica di Londra, che raffigura il paesaggio urbano della città prima che fosse devastato dal grande incendio del settembre 1666, è stata venduta all'asta per 106mila sterline. L'opera fu realizzata nel 1625 dall'incisore e cartografo olandese Claes Jansz Visscher, che tuttavia non si recò mai in vita nella capitale inglese. [The Times]

Sotheby's restituisce un reperto alla Grecia. Dopo che un'indagine della polizia ha accertato la provenienza illecita del reperto, Sotheby's ha acconsentito a restituire ad Atene una pietra tombale greca del 340 a.C. che stava per andare in vendita presso la casa d'aste londinese. [The Times]

Torna a Barcellona l'incunabolo di Colombo. Il ministro spagnolo della Cultura e dello Sport José Guirao annuncia che la lettera scritta da Cristoforo Colombo tra il 1492 e il 1493 per comunicare ai reali di Spagna l'approdo «nelle Indie», recuperata dopo il furto di 10 anni fa, tornerà nella Biblioteca di Catalogna dove l'anonimo ladro l'aveva sostituita con un facsimile. [El País]

Francesco Martinello, edizione online, 12 settembre 2018


Ricerca


GDA novembre 2018

Vernissage novembre 2018

Focus on De Chirico 2018

Vedere a ...
Vedere in Canton Ticino 2018

Vedere in Sardegna 2018

Vedere a Torino 2018

Vedere in Emilia Romagna 2018

Società Editrice Umberto Allemandi s.r.l.
Piazza Emanuele Filiberto, 13/15 10122 Torino
Tel 011.819.9111 - P.IVA 04272580012