Il Giornale dell\ ilgiornaledellarte.comwww.allemandi.com

Archeologia


Orvieto

La strada che entusiasma gli archeologi

Ecco dove si riunivano i capi delle città etrusche

Orvieto (Tr). Che il Fanum Voltumnae citato da Tito Livio, il santuario dove confluivano i vertici delle città etrusche, era accanto a Orvieto, a ovest della città nella zona conosciuta come «Campo della fiera», pare riconosciuto dagli studiosi. Eppure sotto e sopra quel suolo c’è molto altro in grado di entusiasmare gli archeologi. Gli scavi in corso dal 2000, prima per l’Università di Macerata e poi per l’ateneo di Perugia, hanno fruttato ritrovamenti tanto cospicui che, soldi permettendo, l’ambasciata italiana in Lussemburgo penserebbe a una mostra nel 2017 delineando una sorta di parallelismo storico: in quel luogo sacro le città etrusche federate convergevano quasi come oggi le capitali dell’Unione Europea convergono nelle città degli organismi Ue.
Lo riferisce Simonetta Stopponi, dell’Università umbra, la quale dirige i lavori che si svolgono a luglio e agosto su un’area di cinque ettari con una quarantina di studenti da vari Paesi, che proseguiranno questa estate e, con i dovuti finanziamenti, negli anni successivi.
...
(il testo integrale è disponibile nella versione cartacea)

di Ste.M., da Il Giornale dell'Arte numero 350, febbraio 2015


Ricerca


GDA settembre 2017

Vernissage settembre 2017

Vedere a ...
Vedere a Firenze e in Toscana 2017

Vedere in Puglia e Basilicata 2017


Società Editrice Umberto Allemandi & C. spa - Piazza Emanuele Filiberto, 13/15, 10122 Torino - 011.819.9111 - p.iva 04272580012