Il Giornale dell\ ilgiornaledellarte.comwww.allemandi.com

Mostre

A Ravenna l’attualità del mosaico

La VI Biennale di Mosaico Contemporaneo tra citazioni e sperimentazioni

«La luce si fa forma», installazione di Felice Nittolo nel Battistero Neoniano di Ravenna

Ravenna. Rilanciato da architetti, designer e artisti visivi, il mosaico, nelle varie declinazioni di tecniche e materiali, sembra essere ancora alla ricerca di un’identità specifica nel contemporaneo. A trovare qualche linea guida ci prova Ravenna, città d’elezione dell’arte musiva, che dal 6 ottobre al 24 novembre apre i suoi spazi più prestigiosi alla Biennale di Mosaico Contemporaneo, giunta alla VI edizione.

Tra performance, restauri, arredo urbano, fotografie, allestimenti site specific e mostre tematiche personali e collettive, spaziando dalla citazione neobizantina alla sperimentazione più spericolata, la rassegna offre una panoramica molto articolata.

Difficile tracciare un itinerario, perché sono davvero in tantissimi (dagli studenti del Liceo artistico e dell’Accademia di Belle Arti fino agli artisti locali e internazionali) a esporre tra monumenti, musei, chiostri e luoghi simbolo della cultura ravennate.

Un dialogo particolarmente suggestivo con la tradizione si respira nei monumenti Unesco come il Battistero Neoniano, il Museo Arcivescovile e la Cappella Sant’Andrea, dove le installazioni di Felice Nittolo cercano un accordo aureo e trascendente con i capolavori del passato.

All’opposto il MAR-Museo d’Arte della città di Ravenna, presenta due interpretazioni decisamente alternative: la ludica esposizione «Foreveryoung» di Riccardo Zangelmi, unico italiano certificato dalla Lego, gioca a sostituire le tessere con i celebri mattoncini colorati, per ricreare l’immagine di Dante Alighieri; mentre, aprendosi a una visione internazionale e metropolitana, la mostra «Mosaics» presenta la nuova serie di ritratti musivi di Chuck Close, affiancati da stampe, arazzi e fotografie, che documentano il grande lavoro di public art che l’artista statunitense ha installato nella stazione Second Avenue-86th Street di New York City nel 2017.

Valeria Tassinari, da Il Giornale dell'Arte numero 401, ottobre 2019


Ricerca


GDA dicembre 2019

Vernissage dicembre 2019

Il Giornale delle Mostre online dicembre 2019

Vedere a ...
Vedere a Napoli 2019

Vedere in Sardegna 2019

Vedere a Torino 2019

Società Editrice Umberto Allemandi s.r.l.
Piazza Emanuele Filiberto, 13/15 10122 Torino
Tel 011.819.9111 - P.IVA 04272580012