Il Giornale dell\ ilgiornaledellarte.comwww.allemandi.com

Mostre

All'Hamburger Bahnhof il nostro tempo frammentato

Dipinti, sculture, fotografie, disegni e installazioni fra gli altri di Beuys, Kapoor, Kentridge, Taylor-Johnson, Twombly e Warhol

«La fine del XX secolo» (1982-83) di Joseph Beuys, Berlino, Nationalgalerie. Sammlung Marx © VG Bild-Kunst, Bonn 2019, © Staatliche Museen zu Berlin, Nationalgalerie / Thomas Bruns

Berlino. Se dicessimo che viviamo in un mondo in frantumi non saremmo, secondo la curatela della mostra «Tempo per i frammenti – Opere dalle Collezioni Marx e della Nationalgalerie» (dal 9 novembre fino a metà 2020 all’Hamburger Bahnhof), nel nostro presente, nell’età dell’uomo contemporaneo.

Il «frammento» inteso come residuo di un ex intero o parte di un incompiuto rimanda a un’idea oramai superata, tipica della cultura rinascimentale e poi di quella romantica volte a ricercare o credere in un tutto compiuto o a vagheggiarlo; una teoria che non è più adatta al nostro tempo in cerca di frammenti in quanto microenti autonomi che sono la natura stessa dell’uomo contemporaneo. Il XX secolo è stato l’età di un mondo incompiuto e frammentato proprio in quanto evoluto, non involuto o decadente col tempo.

Quando Anaïs Nin andò a trovarlo nel suo atelier parigino, Marcel Duchamp le disse: «Il nostro è un tempo per frammenti»; le voleva spiegare il perché della sua opera «Il grande vetro» alias «La sposa messa a nudo dai suoi scapoli» (1915-23), e come gli era venuta l’idea di raccogliere in una scatola frammenti di scritti o microimmagini con cui l’avrebbe composta. Ci mise 8 anni a terminare quel capolavoro o meglio a smettere di lavorarvi, quando lo disse «definitivamente incompiuta», portata all’esasperazione moderna del non finito.

Con dipinti, sculture, fotografie, disegni e installazioni fra gli altri di Joseph Beuys, Anish Kapoor, William Kentridge, Sam Taylor-Johnson, Cy Twombly e Andy Warhol dalle due collezioni di casa (Marx e Nationalgalerie) è in scena all’Hamburger Bahnhof una descrizione del nostro tempo per frammenti.

Francesca Petretto, da Il Giornale dell'Arte numero 402, novembre 2019


Ricerca


GDA novembre 2019

Vernissage novembre 2019

Il Giornale delle Mostre online novembre 2019

Guida alla Biennale di Venezia maggio 2019

Vedere a ...
Vedere a Torino 2019

Vedere in Canton Ticino 2019

Vedere in Emilia Romagna 2019

Vedere in Puglia e Basilicata 2019

Società Editrice Umberto Allemandi s.r.l.
Piazza Emanuele Filiberto, 13/15 10122 Torino
Tel 011.819.9111 - P.IVA 04272580012