Il Giornale dell\ ilgiornaledellarte.comwww.allemandi.com

Aste

In due anni Luini è decuplicato?

Un dipinto del maestro lombardo è in vendita da Drouot

«Madonna e Gesù bambino con san Giorgio e un angelo musicista» di Bernardino Luini (particolare). © Aguttes / Drouot

Parigi. Torna sul mercato la «Madonna e Gesù bambino con san Giorgio e un angelo musicista» di Bernardino Luini (1480-1532), che va all’asta all’Hôtel Drouot per la maison Aguttes il 14 novembre con una stima è di 1,8-2 milioni di euro. Fino a due anni fa, l’opera faceva parte della celebre collezione di sir Francis Cook (1817-1901), una delle più importanti d’Inghilterra, che il visconte di Montserrat aveva riunito tra il 1860 e il 1890.

Apparteneva alla stessa raccolta anche il «Salvator Mundi», che prima di essere attribuito a Leonardo ed essere aggiudicato per 450 milioni di dollari nel 2017, era ritenuto di Luini. I due quadri, insieme Botticelli, Lippi e Del Sarto, abbellirono dunque Dougthy House, dimora di sir Francis Cook a Richmond.

Il Luini fu poi acquistato dal proprietario attuale, che vive in Germania, nel 2017 da Christie’s per 173mila sterline (pari a 197mila euro). L’olio su tavola (103x79,5 cm) risente l’influenza di Leonardo con cui Luini collaborò a Milano tra il 1482 e il 1499.

Vi è rappresentata una scena della «Leggenda Aurea», scritta in latino da Jacopo da Varagine tra 1261 e il 1266. Raffigura San Giorgio che, dopo aver ucciso il drago, dona la sua testa a Gesù Bambino, che gli consegna la palma della vittoria.

Luana De Micco, da Il Giornale dell'Arte numero 402, novembre 2019


Ricerca


GDA dicembre 2019

Vernissage dicembre 2019

Il Giornale delle Mostre online dicembre 2019

Vedere a ...
Vedere a Napoli 2019

Vedere in Sardegna 2019

Vedere a Torino 2019

Società Editrice Umberto Allemandi s.r.l.
Piazza Emanuele Filiberto, 13/15 10122 Torino
Tel 011.819.9111 - P.IVA 04272580012