Il Giornale dell\ ilgiornaledellarte.comwww.allemandi.com

Archeologia

Riaperto il Museo delle antichità di Tanta

Uno dei primi ad aprire in Egitto, nel 1913, per offrire una visione della civiltà egizia

Una veduta dell'allestimento del Museo di Tanta

Tanta (Egitto). A 19 anni dalla sua ultima chiusura ha inaugurato il Museo delle antichità di Tanta, capitale del governatorato di Gharbeya, a circa 90 km a nord-ovest del Cairo. La riapertura è stata voluta dal ministro delle Antichità Khaled el-Anany con l’intento di creare nuove sedi museali che servano sia come attrazione in località lontane dai grandi flussi turistici sia come luoghi in cui la popolazione locale abbia più facile accesso alla conoscenza della cultura egizia.

Il Museo delle antichità di Tanta è stato uno dei primi ad aprire in Egitto, nel 1913, nel momento di massimo sviluppo della città. Da allora è stato chiuso più volte per problemi di stabilità architettonica dell’edificio. Il Governo egiziano aveva stanziato 13 milioni di lire (pari a 720mila euro) per il consolidamento e l’ampliamento della struttura e oggi il museo vanta un allestimento di 2.500 oggetti che occupano due dei cinque piani dell’edificio.

Il percorso è concepito per offrire una visione generale della civiltà egizia, ma anche per porre in risalto l’importanza religiosa di Tanta. «Quintessenza del museo, afferma Elham Salaheddin, direttore del settore dei musei egiziani, è la vetrina dedicata ai mulid (celebrazioni sufiche) e agli wali (santi musulmani)», dove la splendida statua dell’architetto Imhotep si trova in ideale connessione con testimonianze legate allo sceicco Ahmad Al-Badawi, che a Tanta predicò e morì nel 1276.

Francesco Tiradritti, da Il Giornale dell'Arte numero 401, ottobre 2019


Ricerca


GDA novembre 2019

Vernissage novembre 2019

Il Giornale delle Mostre online novembre 2019

Guida alla Biennale di Venezia maggio 2019

Vedere a ...
Vedere a Torino 2019

Vedere in Canton Ticino 2019

Vedere in Emilia Romagna 2019

Vedere in Puglia e Basilicata 2019

Società Editrice Umberto Allemandi s.r.l.
Piazza Emanuele Filiberto, 13/15 10122 Torino
Tel 011.819.9111 - P.IVA 04272580012